Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Arti visive
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare




Risorse Digitali
 



Arti visive

Guttuso e le nature morte, "la forze delle cose"

Renato Guttuso, Pagina di nature morte, 1958, olio su carta intelata, 121x82cm; Macerata, Fondazione Carima - Museo Palazzo Ricci; © Renato Guttuso by SIAE 2016
Renato Guttuso, Pagina di nature morte, 1958, olio su carta intelata, 121x82cm; Macerata, Fondazione Carima - Museo Palazzo Ricci; © Renato Guttuso by SIAE 2016
24/2/2017

Fino al 26 marzo è possibile visitare la rassegna “Guttuso. La forza delle cose”, realizzata in occasione dei venticinque anni dalla sua nascita dalla Fondazione Sicilia con Sicily Art & Culture in collaborazione con gli Archivi Guttuso e il Comune di Pavia. La mostra, inaugurata lo scorso dicembre è allestita presso gli spazi di Villa Zito a Palermo ed è curata da Fabio Carapezza Guttuso e Susanna Zatti. In esposizione quarantasette nature morte, genere che Guttuso praticò nell’intero arco della sua attività e che costituiscono, dalla fine degli anni Trenta, una componente essenziale della sua produzione. L’artista indaga ossessivamente una serie di oggetti che si animano nelle tele e che diventano i protagonisti indiscussi delle opere grazie alla straordinaria forza espressiva e alla potenza cromatica. Scrive egli stesso in un articolo del 1933: «Se la pittura non penetra l’oggetto e non ne svela le vibrazioni, se non arriva partendo dall’oggetto e dall’osservazione sentimentale di esso alla creazione di un equivalente plastico dell’oggetto, non si perviene alla poesia, ma si precipita nella fotografia». Il percorso della mostra è arricchito da fotografie – in parte inedite – concesse dagli Archivi Guttuso e da frammenti video messi a disposizione da Rai Teche che raccontano la vita, intima e pubblica, dell’artista mostrando anche i luoghi del suo lavoro e delle sue relazioni con importanti scrittori come Moravia, Vittorini, Saba e Levi, scultori come Manzù e Moore, poeti come Pasolini e Neruda, registi come De Sica e Visconti, musicisti come Nono e artisti come Picasso.


 

Vai all'articolo

Giovanni Bellini, Madonna con bambino, olio su tavola; Carzago di Calvagese della Riviera, Fondazione Sorlini

Giovanni Bellini e la sua eredità, storie di uomini e opere

Una mostra a Conegliano traccia una mappa del milieu belliniano attraverso la collezione dell'Accademia dei Concordi di Rovigo, evidenziando la centralità del maestro nello scenario non solo veneto ... continua
Giambattista Tiepolo, Capriccio. Ninfa con satiro e due capre in un paesaggio, acquaforte firmata "Tiepolo", 21x25,6cm (foglio), 14,1x17,5cm (battuta); Vicenza, Musei Civici, Pinacoteca di Palazzo Chiericati

"Tiepolo e il Settecento veneto", i grandi temi del secolo dei lumi

Una mostra a San Secondo di Pinerolo, nel Castello di Miradolo, ripercorre un'importante stagione pittorica, tra paesaggi, nature morte, storie mitologiche e pale d'altare ... continua
William Merritt Chase, The Open Air Breakfast, 1888 circa; © Toledo Museum of Art

William Merritt Chase, tra gli Stati Uniti e l'Europa

Una mostra a Venezia, a Ca' Pesaro, ripercorre l'opera dell'artista statunitense, evidenziando le influenze europee sulla sua pittura ... continua

Roma: “Colosseo. Un’icona”, la storia del monumento più famoso nel mondo

Nella Capitale, dall’8 marzo al 7 gennaio 2018, nell’ambulacro del secondo ordine i visitatori dell’anfiteatro Flavio potranno conoscere tutta la storia del monumento grazie alle rassegna “Colosseo. Un’icona” che va oltre la narrazione del tempo dei Cesari, per ... continua

Firenze: “Mangia Mina”, personale di Claudia Passeri

Dal 23 febbraio al 18 marzo Claudia Passeri presenta “Mangia Mina”, la sua prima personale allestita presso la Srisa Gallery of Contemporary Art, a Firenze. In mostra, con la cura di Pietro Gaglianò, una serie di opere in cui il tempo emerge come elemento del controllo e strumento del ... continua
il Museo Marino Marini

Museo Marini, uno spaccato d'arte italiana che si apre alla città

L'istituzione museale di Firenze inaugura un nuovo corso, con un comitato d'onore e un visiting director, con gli obiettivi di rafforzare i rapporti col territorio, migliorare la visibilità internazionale e potenziare le attività educative ... continua
Roberto Polillo, Dubai, Downtown Dubai con il Burj Khalifa, 2016; © Roberto Polillo

“Futur City”, Polillo fotografa le metropoli in trasformazione

Dal 27 febbraio all’11 settembre il fotografo milanese Roberto Polillo (1946) espone in anteprima alla Bag - Bocconi Art Gallery di Milano “Futur City”, il suo nuovo progetto dedicato alla città del futuro. L’esposizione, curata da Mia Photo Fair in collaborazione con Bag, ... continua
Keith Haring, Untitled, 1986, olio e acrilico su tela, 243,8x243,8cm; collezione Emmanelle e Jérôme de Noirmont, Parigi; © Keith Haring Foundation

Keith Haring, non solo controcultura

Il pittore e writer statunitense, icona di artista-attivista globale, assimilò la storia delle arti e sintetizzò narrativamente archetipi di diverse tradizioni: una mostra al Palazzo Reale di Milano ripercorre la sua opera alla luce di questa chiave di lettura ... continua

Torino: collettiva fotografica “Volti dal Nepal”

Da venerdì 24 febbraio a giovedì 9 marzo l’inQubatore Qulturale di Venaria Reale ospita la collettiva fotografica “Volti dal Nepal”, una raccolta di trenta scatti realizzati dalle volontarie di Lunethica. L’associazione torinese porta avanti da diversi anni progetti che si ... continua

Milano: in cantiere la mostra “Orientalismo. In viaggio dall’Egitto a Costantinopoli”

La GamManzoni - Centro studi per l’arte moderna e contemporanea, a Milano, ospita dal 24 marzo al 25 giugno la mostra “Orientalismo. In viaggio dall’Egitto a Costantinopoli”, curata da Enzo Savoia e Francesco Luigi Maspes. L’esposizione suddivisa in quattro sezioni ... continua