Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoli

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Estate al Vittoriano
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare

Evento

8/6/2017

Estate al Vittoriano

Musica, letteratura, cinema e architettura: al via un ciclo di iniziative culturali appositamente concepito dal Polo Museale del Lazio per il complesso monumentale a Roma

Ezio Bosso
Ezio Bosso

Dal 9 giugno al 1º settembre il Vittoriano, il Monumento a Vittorio Emanuele II a Roma, si anima con un ciclo di iniziative culturali realizzate dal Polo Museale del Lazio, istituto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, diretto da Edith Gabrielli, che gestisce 43 musei e altri luoghi di cultura di proprietà dello Stato nella regione.

Il progetto, dal titolo “Vittoriano tra musica, letteratura, cinema e architettura”, è stato concepito, nell’ambito del più ampio Artcity - Estate, appositamente per lo spazio monumentale, con l’obiettivo di valorizzarlo e promuoverne la conoscenza in diverse fasce di pubblico. Tutti gli appuntamenti, ospitati anche in esterno, sulla Terrazza Italia e nel Piazzale del Bollettino, sono a ingresso libero fino a esaurimento dei posti a disposizione.

Per quanto riguarda la sezione di architettura, curata da Gabriella Musto, direttrice del Vittoriano, sono previsti quattro dialoghi sul tema “Con gli occhi delle donne. L’architettura e il design al femminile nella società dei millennials”. Parteciperanno Benedetta Tagliabue e Alessandro Di Marino (21 giugno), Annalisa Sonzogni (27 giugno), Claudia Mattogno (11 luglio ), Johanna Muszbek (25 luglio).

Il programma di cinema propone (nella Sala Zanardelli dal 20 luglio al 22 ottobre) la mostra “Anna Magnani (1908-1973)”, curata dal critico Mario Sesti e corredata dalla proiezione di tre film: Bellissima di Luchino Visconti (24 luglio), Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini (31 luglio) e L’amore di Roberto Rossellini (7 agosto). Un’altra rassegna, di documentari d’autore, comprende tre titoli scelti dal regista Giuliano Montaldo, presidente dell’Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello: Cinque mo(n)di di Giancarlo Soldi (19 giugno), Il fischio di famiglia di Michele Salfi Russo (26 giugno) e Sciuscià 70 di Mimmo Verdesca (4 luglio).

Per la musica, il giornalista Ernesto Assante cura un cartellone di quattordici concerti: l’elenco degli artisti comprende Nicky Nicolai (9 giugno), Maurizio Giammarco Syncotribe (16 giugno), Giovanni Tommaso (23 giugno), Enzo Pietropaoli Yatra Quartet (30 giugno), Francesco Bearzatti Tinissima Quartet (7 luglio), Enrico Rava e Tomasz Stanko Quintet (14 luglio), Fabio Zeppetella (21 luglio), Rosario Giuliani (28 luglio), Greta Panettieri Quartet (11 agosto), Marco Rinalduzzi & Friends (18 agosto), Maria Pia De Vito (25 agosto), Gegè Telesforo Quintet (1º settembre) per il jazz; Ramin Bahrami con i Solisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (3 luglio) ed Ezio Bosso (26 luglio) per la classica. A ciò si aggiunge l’evento speciale musical-letterario “Tamburi di pace 2.1 - Vie d’Europa, Appia e le altre” (4 agosto): Paolo Rumiz legge la “sua” via Appia accompagnato dall’European Spirit of Youth Orchestra.