Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoli

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Macchine da caffè, gioielli da museo
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare

Focus

1/2/2013

Macchine da caffè, gioielli da museo

A Modena un percorso museale con cento esemplari funzionanti del Novecento, dal vapore all’erogazione continua. In mostra la collezione della torrefazione Cagliari

Una delle macchine del caffè in esposizione
Una delle macchine del caffè in esposizione

In cento esemplari la storia delle macchine del caffè. A raccontarla è l’azienda di torrefazione modenese Caffè Cagliari, che attraverso un percorso museale ad hoc situato nella città emiliana, espone macchine per caffè espresso da bar di produzione italiana. La struttura museale, denominata “Le macchine da caffè”, racconta l’evoluzione nel corso del Novecento del sistema di estrazione dell’espresso italiano e di come le correnti artistiche e stilistiche abbiano influito sulla forma, sui materiali e sulle decorazioni con cui furono realizzate le macchine.
 
La collezione, che è considerata tra le più grandi e complete esposizioni al mondo di macchine per caffè, è nata da un’idea e dalla passione del modenese Giorgio Cavallini, da sempre attivo nel mondo delle macchine da caffè espresso per bar, che negli ultimi decenni le ha raccolte restaurandole con cura e competenza. Il percorso espositivo, arricchito  a seguito dell’acquisito da parte della torrefazione Caffè Cagliari con pezzi di grande valore, è strutturato cronologicamente con l’esposizione delle prime macchine a colonna con funzionamento a vapore dei primi del Novecento, con quelle di sistema a leva manuale del dopoguerra fino ai modelli a erogazione continua degli anni Sessanta.
 
Va inoltre detto che le macchine sono tutte originali,  perfettamente funzionanti, tali da poter essere considerate autentici capolavori della tecnica e del design dell’industria nazionale nati dalle matite di alcuni tra i più prestigiosi designer italiani che hanno saputo interpretare e adattare alle macchine da caffè le influenze sociali e artistiche di ogni periodo storico.
 
All’interno del museo è presente la “Scuola del caffè”, un centro di formazione e cultura del caffè che si rivolge a tutti i professionisti del settore e agli appassionati interessati ad apprendere l’arte del caffè, le sue tecniche di preparazione e i segreti per degustarlo al meglio.