Condividi
  • Facebook
  • Twitter
Fotonotizia 5/6/2017

La “Ragazza con il bavero alla marinara” di Modigliani alla Collezione Guggenheim di Venezia

La Fondazione Solomon R. Guggenheim di Venezia si arricchisce della tela di Amedeo Modigliani Ragazza con il bavero alla marinara (La femme en blouse marine), del 1916, lascito della collezionista veneziana Luisa Toso. La tela sarà esposta alla Collezione Peggy Guggenheim a partire da giugno, in seguito a un delicato intervento di restauro intrapreso dal Dipartimento di conservazione del museo. Il progetto è stato reso possibile grazie al supporto del Gruppo bancario Efg. Protagonista della tela è una giovane donna, con un caschetto di capelli neri che accentua l’ovale del viso e insieme ne esalta, con lo sfondo e l’abito ugualmente scuri, l’incarnato roseo del viso. La parvenza leggermente androgina e l’astrazione rappresentativa rispondono all’esigenza, costante in Modigliani, di trasferire sulla tela l’inconscio, il mistero dell’istintività della razza umana. Nell’allungamento anatomico che, a partire dalla seconda metà del Novecento, caratterizza tutte le sue opere, affiorano echi delle precedenti esperienze in ambito scultoreo, con reminiscenze africane e orientali. 
Amedeo Modigliani, Ragazza con il bavero alla marinara, 1916 Amedeo Modigliani, Ragazza con il bavero alla marinara, 1916

torna all'inizio del contenuto