Classis Ravenna, dalle origini all’Esarcato

7/12/2018

Il nuovo Museo della Città e del Territorio, nato da un progetto di recupero di archeologia industriale, racconta la storia e la cultura ravennate dai primi insediamenti all’epoca bizantina

È stato inaugurato Classis Ravenna, Museo della Città e del Territorio sorto nell’ex Zuccherificio di Classe, vicino alla Basilica di Sant’Apollinare: un nuovo punto di accesso alla storia e alla cultura della città. «Classis Ravenna sarà il punto di partenza necessario per ogni visita. Non solo alla contigua area archeologica dell’antico Porto di Classe, ma verso l’intera città», sintetizza Giuseppe Sassatelli, presidente della Fondazione Ravenna Antica, cui il Comune ha affidato la realizzazione e la gestione del nuovo Museo, insieme a quelle dell’Antico Porto, della Basilica di Sant’Apollinare, della Domus dei Tappeti di Pietra, del Museo Tamo e della Cripta Rasponi. Il progetto ha avuto una lunga gestazione: l’impianto per la trasformazione delle barbabietole da zucchero è stato chiuso nel 1982, chiusura seguita da abbandono e degrado; l’idea della riqualificazione risale agli anni Novanta. Sono stati investiti 22 milioni ... continua
ingresso esterno di Classis Ravenna, Museo della Città e del Territorio ingresso esterno di Classis Ravenna, Museo della Città e del Territorio
[Logo del Salone Internazionale del Restauro 2018]

Il Salone del Restauro festeggia 25 anni

A Ferrara si rinnova l'appuntamento con la manifestazione dedicata alla conservazione dei beni culturali. Un'edizione ricca di eventi espositivi e convegnistici, con la presenza dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze ... continua

Bologna: "Pillole dai musei", per raccontare il patrimonio culturale della città

Nell'ambito di Bologna Estate 2018, dal 9 luglio al 10 agosto, l'Istituzione Bologna Musei torna sul palco di Piazza Maggiore per raccontare la ricchezza del patrimonio storico-artistico conservato nei musei civici con l'iniziativa "Pillole dai musei", organizzata in collaborazione con ... continua

Piacenza: prorogata la mostra “I misteri della Cattedrale”

È stato prorogato fino al 22 luglio, a Piacenza, “I misteri della Cattedrale. Meraviglie nel labirinto del sapere”, un percorso, inaugurato il 7 aprile scorso, che collega il nuovo allestimento del Museo della Cattedrale cui si integra la salita che conduce fino alla cupola. Qui si può ... continua

Ravenna: “È gradita una firma”, esposti i registri che raccontano la storia del Museo Nazionale

Resta visibile fino al 31 maggio la mostra dossier “È gradita una firma”, a cura di Emanuela Fiori e Paola Novara, allestita dal 23 febbraio scorso presso il Museo Nazionale di Ravenna. La rassegna espone, insieme ad oggetti e dipinti, una selezione di quattro dei sette registri ... continua

torna all'inizio del contenuto