Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoli

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Aree e parchi archeologici
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare

Risorse Digitali
Petition by iPetitions
 



Aree e parchi archeologici

Nuove scoperte nella necropoli di Porta Ercolano

necropoli di Porta Ercolano, immagine dalla conferenza di presentazione dei resti ritrovati
necropoli di Porta Ercolano, immagine dalla conferenza di presentazione dei resti ritrovati
28/6/2016

Dopo la scoperta nella necropoli di Porta Ercolano, a Pompei, (Napoli) di una tomba di età sannitica, i cantieri di scavo nell’area, iniziati il 16 maggio sorso, rivelano nuovi ritrovamenti. Una ulteriore tomba a cassa in lastre di calcare del IV secolo a.C. con corredo funerario completo composto da almeno sei vasi a vernice nera, che si aggiunge alle rare testimonianze funerarie di età preromana: all’interno lo scheletro di un adulto depositato sul dorso, con corredo deposto lati del corpo, al livello delle braccia e dei piedi; inoltre, in ambienti di botteghe poco distanti dall’area funeraria, tre monete d’oro e un pendente di collana, ritrovati tra le ossa degli scheletri di alcuni fuggiaschi. E ancora la scoperta di un forno, probabilmente per la fabbricazione di oggetti in bronzo, e di una cava utilizzata per l’estrazione di materiale per costruzioni: sono le scoperte dell’ultimo cantiere di scavo della Soprintendenza Pompei con l’Ecole Française de Rome, le Centre Jean Bérard e il Cnrs che stanno conducendo un progetto di ricerca nella zona della necropoli di Porta Ercolano con l’obiettivo di studiare le trasformazioni di un’area commerciale fuori le mura di Pompei. Le ricerche in corso sono svolte su concessione del Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo, con referente Annalisa Capurso, e rientrano nel progetto diretto da Sandra Zanella, Laëtitia Cavassa, Nicolas Laubry e Nicolas Monteix denominato “Organizzazione, gestione e trasformazione di una zona suburbana: il settore della Porta Ercolano di Pompei, tra spazio funerario e spazio commerciale”, per conto dell’Ecole Française di Roma.


 

Vai all'articolo


Pompei: dopo il restauro apre al pubblico la Casa dei mosaici geometrici

Mercoledì 16 novembre un’ulteriore Domus pompeiana è stata restituita al pubblico: la Casa dei Mosaici Geometrici (Regio VIII), così denominata per la ricca decorazione pavimentale con mosaici a tessere bianche e nere su motivi a labirinto e a scacchiera, apre al termine degli interventi di ... continua