Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Stella di David e Tricolore, gli ebrei e la costruzione dell’Italia unita » Regolamento di partecipazione
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



Regolamento di partecipazione

 

Articolo 1 - Tema dell’iniziativa

L’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche è partner del progetto europeo Judaica Europeana, finanziato nell’ambito del programma eContentplus. Tale progetto ha l’obiettivo di identificare contenuti digitali che documentino la presenza e il patrimonio ebraico delle città europee per renderli disponibili su Europeana.

CulturaItalia, il portale della cultura italiana (http://www.culturaitalia.it), in collaborazione con il progetto Judaica Europeana, in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dall’Unità d’Italia, promuove l’iniziativa “Stella di David e Tricolore, gli ebrei e la costruzione dell’Italia unità”.

Quest’iniziativa vedrà parallelamente la produzione di articoli e approfondimenti sul tema da parte della redazione di CulturaItalia e l’invio di testimonianze da parte degli utenti.

Gli utenti sono invitati a inviare a file digitali di storie, testi, immagini, lettere, cartoline, illustrazioni e disegni, documenti sonori, brevi video che testimonino la cultura ebraica in Italia negli ultimi 150 anni relativamente ai seguenti soggetti:

  • itinerari in città

  • arti e mestieri

  • moda

  • scuola

  • vita privata

  • feste e cerimonie

  • eventi pubblici

  • cultura gastronomica

  • letteratura e spettacoli

 

Articolo 2 – A chi si rivolge

L’iniziativa è gratuita e aperta a tutti: istituzioni, pubblico generico e scuole di ogni ordine e grado.

 

Articolo 3 – Modalità di partecipazione

Per poter partecipare, l’utente deve utilizzare il modulo online appositamente predisposto dall’Osservatorio Tecnologico per i Beni e le Attività Culturali, attraverso il quale potrà caricare i file digitali (un modulo per ciascun file).

I formati dei file accettati sono i seguenti:

  • Testi: txt o Word (max 2000 caratteri);

  • Immagini: jpeg, gif, a 72 dpi, con una dimensione di base non inferiore a 1400 pixel;

  • Audio: MP3;

  • Video: in formato FLV, lunghezza massima 3 minuti.

I contenuti dei file pervenuti saranno sottoposti all’approvazione di CulturaItalia, che potrà procedere alla loro rimozione, qualora non siano considerati in linea con quanto prescritto all’art. 1. Non saranno ammessi, a insindacabile giudizio degli organizzatori, file digitali il cui contenuto violi la normativa vigente, sia offensivo, razzista, illegale e/o lesivo del pubblico pudore.

CulturaItalia si riserva in qualsiasi momento la facoltà di sospendere o cancellare i contenuti inviati dagli utenti in merito a questa iniziativa.

 

Articolo 4 – Responsabilità sui file digitali inviati

Gli organizzatori non sono responsabili della distruzione, diffusione o perdita dei file digitali che dovesse eventualmente verificarsi o di qualsiasi disguido inerente l’invio dei file.

 

Articolo 5 – Diritti

Ogni partecipante è responsabile del contenuto dei propri file e garantisce di godere di ogni diritto di utilizzare i lavori inviati ovvero di averne ottenuto le necessarie liberatorie. Gli organizzatori non saranno in alcun modo responsabili per eventuali richieste di risarcimento relative all’utilizzo e pubblicazione dei file inviati.

Ogni partecipante deve rilasciare i file inviati secondo la licenza Creative Commons by-nc-sa.

 

Articolo 6 – Riuso

Le testimonianze degli utenti verranno pubblicate su CulturaItalia, all’interno di gallerie a tema. In base al materiale pervenuto, CulturaItalia potrà riutilizzare i materiali pervenuti all’interno di articoli, focus, dossier, itinerari culturali o nel corso di presentazioni pubbliche dell’iniziativa.

Nel caso in cui i contenuti pubblicati da CulturaItalia dovessero essere riutilizzati da terzi, questi devono essere consapevoli, secondo quanto definito dalla licenza Creative Commons by-nc-sa, di poter riutilizzare i contenuti senza fini commerciali, attribuendo la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore che ha dato l'opera in licenza. Inoltre, alterando o trasformando l’opera, o usandola per crearne un'altra, l’opera potrà essere distribuita solo con una licenza identica o equivalente.

 

Articolo 7 – Privacy

Ogni partecipante può decidere se pubblicizzare nella didascalia dell’opera il proprio nome e cognome oppure utilizzare uno pseudonimo. Ogni partecipante accetta consapevolmente che pubblicizzando i propri dati personali, questi possono essere visibili da chiunque e rintracciati dai motori di ricerca.

Per la partecipazione all’iniziativa è richiesta la compilazione completa e veritiera a pena di esclusione di un modulo online (vedi art. 3), nel quale sono richiesti alcuni dati personali che sono essenziali per il corretto svolgimento delle operazioni di ammissione all’iniziativa, pertanto non verranno accettate iscrizioni sprovviste di tali dati.

Ai sensi e per gli effetti del decreto legislativo 196/03 recante disposizioni a tutela della privacy si chiede ai partecipanti di prestare il proprio consenso all'utilizzo dei dati personali forniti al momento della partecipazione alla presente iniziativa, resi edotti di quanto disposto dall'art. 13 del decreto citato. Ai sensi della normativa sul trattamento dei dati personali e fatti comunque salvi i diritti derivanti dall'art. 13 del decreto citato, il titolare acconsente all'utilizzo dei predetti dati per le sole attività legate al corretto svolgimento dell’iniziativa da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Cultura Italia, presso Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane, Viale Castro Pretorio 105, 00185 Roma, titolare del trattamento, Sig.ra Susanna Cesaroni.

 

Articolo 8 – Modifica del regolamento di partecipazione

CulturaItalia si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento questo regolamento di partecipazione.