Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Collezioni; Collezione

Categoria:

Stampe/Incisioni/Matrici

La collezione di matrici incise dell'ING è la maggiore a livello internazionale per l'entità delle sue raccolte ereditate dall'editoriale pontificia, la Calcografia Camerale, che aveva a sua volta acquisito la raccolta di rami dei più importanti editori romani del secolo XVII, i De Rossi. Tale raccolta, incrementata nel tempo con la commissione di nuove opere e l'acquisizione progressiva dei fondi delle più importanti calcografie romane (Canova, Piranesi, Rossini), è oggi musealizzata. Le matrici incise dell'ING, sottratte alla loro funzione originaria di strumento di produzione, offrono una fondamentale base di conoscenza per lo studio del segno calcografico e delle dinamiche di produzione e consumo delle immagini a stampa

Data di creazione:

Secc. XVI-XIX, 1549 - 1946; 1549 - 1946

immagine

Consulta le opere della collezione

Visualizza tutte le opere

Indirizzo:

Istituto Nazionale per la Grafica, Via della Stameria, 6, Roma - 00186 - RM

Identificatore:

coll_652

Diritti

Diritti: licenza_CulturaItalia

Riferimenti

In: Istituto centrale per la grafica



Documenti simili

Immagine

produzione romana, gemme incise - Venezia (Venezia)


oai:culturaitalia.it:museiditalia-work_62776

Immagine

Anonimo, Portale con scritte incise


oai:culturaitalia.it:museiditalia-work_75305

Immagine

Collezione Maramotti - Reggio nell'Emilia (Reggio nell'Emilia)


oai:culturaitalia.it:museiditalia-mus_10818

torna all'inizio del contenuto