Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Luoghi della cultura; Oggetto fisico

Categoria:

Musei di storia e scienze naturali

Il Museo di Mineralogia fa parte, insieme alla sezione di geologia e paleontologia, del Museo del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pavia, dove vengono conservati circa 10 mila campioni fra minerali, rocce e fossili. Esso fa anche parte del Sistema museale di Ateneo recentemente costituito. L’attuale organizzazione è articolata in una parte di sistematica e una parte regionale e di ‘grandi campioni’. La prima è disposta seguendo l’ordine sistematico di Strunz, senza tenere conto della località di provenienza. La collezione regionale comprende minerali tipici di ogni regione italiana, mentre quella ‘grandi campioni’ è costituita da pezzi di grossa dimensione provenienti dalle più disparate località. I minerali conservati sono circa 8.000. Fra le collezioni minori si ricordano quella della Val Devero, dei diaspri lucidati dell’Est europeo e quella didattica a uso degli studenti. Vi è inoltre una piccola collezione di meteoriti: due hanno particolare valore storico, in quanto cadute nei dintorni di Siena verso la fine del ’700 e raccolte da Lazzaro Spallanzani. 


È riferito da:

consulta la scheda dell'Anagrafe Luoghi della Cultura
consulta il sito web

Fonte dati

Anagrafe Luoghi della Cultura

Identificatore: mus_10509

Diritti

Detentore dei diritti: Università statale

Informazioni

Via Ferrata, 1 - 27100, Pavia (Pavia), Lombardia - Italia

orario: 9.00/12.00 e 14.00/17.00 da lunedì a giovedì, 9.00-12.00 venerdì - chiusura settimanale: sabato e domenica

Biglietteria: costo dei biglietti: gratuito

Contatti: email: gsanti@unipv.it - tel: 0382985893 - fax: 0382985890

Prenotazione: Nessuna



torna all'inizio del contenuto