Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Luoghi della cultura; Ente/Istituzione

Categoria:

Musei d'arte

Responsabile:

Responsabile: POLO MUSEALE DELLA TOSCANA

Il museo occupa gran parte di un antico convento dei Vallombrosani intitolato a San Salvi e prende il nome dal Cenacolo, un grande affresco raffigurante l'Ultima Cena, posto nel refettorio, opera di Andrea del Sarto, uno dei capolavori della pittura rinascimentale.

Nei vasti locali del convento sono collocati importanti dipinti della prima metà del Cinquecento, che documentano lo sviluppo della pittura fiorentina di quel periodo. Tra questi opere di Pontormo, Andrea del Sarto, Franciabigio, Raffaellino del Garbo, Giuliano Bugiardini, Bachiacca.

Si segnala inoltre il Monumento funebre a San Giovanni Gualberto, fondatore dei vallombrosani, ordinato nel 1505 a Benedetto da Rovezzano e rimasto incompiuto.

Nel piano superiore, è ordinato un vasto deposito di opere delle Gallerie Fiorentine.

Informazioni:

orario: Martedì-Domenica 8.15–13.50 - chiusura settimanale: Lunedì
biglietteria: costo dei biglietti: gratuito

Contatti:

responsabile: Cristina Gnoni Mavarelli - email: pm-tos@beniculturali.it - tel: +39 055 2388603 - fax: +39 055 2388699
prenotazione: Nessuna

Servizi:

Laboratorio di restauro; Guide e cataloghi

Ambito geografico:

via di San Salvi, 16 - 50135, Firenze (Firenze), Toscana - Italia



torna all'inizio del contenuto