Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Collezioni; Collezione

Categoria:

Musei della scienza e della tecnica; Strumenti scientifici; Ministero dei Trasporti; Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti; Aeroporti; Porti

La collezione digitale coincide sostanzialmente con la collezione fisica collocata all'interno delle fortificazioni sabaude che un tempo erano di presidio alla "Porta Nuova" della Lanterna. Si compone di 12 immagini e oggetti, databili tra il XIX e XX secolo, che descrivono le diverse parti costitutive di un sistema illuminante a ottica rotante per i segnalamenti navali. La raccolta è stata costituita nel 2004, a conclusione del progetto di recupero e di valorizzazione della Lanterna, con l'intento didattico di far comprendere al visitatore la strumentazione tecnica di un faro attivo e la sua evoluzione nel tempo. La collezione descrive le ottiche e le sorgenti di alimentazione collocate nel fuoco dell'ottica: si tratta di componenti di varia produzione che si avvalgono di affascinanti invenzioni come gli apparati lenticolari Fresnel a profilo gradonato e di applicazioni che rappresentano l'evoluzione secolare di strumentazioni esistenti, quali l'orologeria peso motore derivante dalla meccanica degli orologi da torre. Da segnalare l'ottica rotante della ditta Alfolso Curci di Napoli proveniente come la gran parte dei manufatti esposti dall'Ufficio Tecnico dei fari della M.M. della Spezia e il fanale indipendente di riserva un tempo collocato sul ballatoio esterno della Lanterna.

Data di creazione:

1800 - 1900

Ambito geografico:

Museo della Lanterna, Via Rampa della Lanterna, Genova - 161xx - GE



Documenti simili

Immagine

Collezione strumentazione di bordo

MuseiD-Italia
oai:culturaitalia.it:museiditalia-coll_417

Immagine

Voyager con strumentazione montata

Indire DIA - Immagini per la Didattica
oai:oaicat.indire.it:D-JFVG2UL1

torna all'inizio del contenuto