Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Scheda della risorsa - oai:touringclub.com:47305
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



Scheda della risorsa

Tipo: Oggetto fisico

Categoria: Edifici religiosi

Classificazione secondo la graduatoria Guida Rossa TCI: *
Nell'omonima piazza, fu fondata nel 1251 dagli Umiliati; successivamente rimaneggiata, ha facciata barocca (1637) di Matteo Nigetti, con due ordini tripartiti da lesene, che comprendono nicchie e finestre con fantasiose incorniciature, e ha a coronamento un grande stemma di Firenze; la lunetta sul portale è decorata da una terracotta invetriata con l'Incoronazione di Maria e santi, attribuita a Giovanni della Robbia o a Benedetto Buglioni. Della primitiva costruzione gotica rimane l'agile campanile. Nell'interno: al 2° altare destro, affreschi di Domenico Ghirlandaio; alla parete, affresco staccato di Sandro Botticelli (*S. Agostino nello studio) cui fa pendant alla parete opposta *S. Girolamo nello studio, affresco staccato di Domenico Ghirlandaio (1480); in sagrestia, grande *Croce dipinta di uno strettissimo collaboratore di Giotto e affresco staccato (*Crocifissione) di Taddeo Gaddi. Del complesso della chiesa fa parte anche un chiostro porticato su colonne con capitelli ionici; tre pilastri ottagonali sono rimasti a testimonianza dell'antico transetto gotico della chiesa. Dall'angolo NO del chiostro è possibile accedere all'ex refettorio del convento, che reca nella parete di fondo una composta *Ultima cena ad affresco, di Domenico Ghirlandaio, piacevole per la descrizione serena dell'ambiente e dello sfondo paesistico. Alla parete sin., oltre alla relativa sinopia, due altre sinopie appartenenti a una Deposizione dello stesso Ghirlandaio e a una Risurrezione attribuita ad Agnolo Gaddi.


Documenti simili

Ricerca tutti i similiicona