Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Oggetto fisico

Categoria:

Grotte

Da via Faraglioni e attraverso una pineta si giunge al mare, ove si apre il piccolo Porto di Tragara: a ridosso della roccia sono scarsi ruderi di uno scalo romano; di fronte lo scoglio del Monacone, così detto da una varietà di foca chiamata bove marino o monaco, che alcuni identificano con l'«Apragopolis» o luogo degli oziosi legato ad Augusto e dove sono avanzi di antiche costruzioni. A d. si ergono i tre *Faraglioni, caratteristici per la mole e le ardite forme, che escono a picco da una profondità di molte decine di m: il primo detto la Stella (m 109) è unito alla costa, il secondo è alto m 81, il terzo (lo Scópolo, m 104) è abitato dalla lucertola azzurra.
Classificazione secondo la graduatoria Guida Rossa TCI: *

Ambito geografico:

- Capri (NA)



Documenti simili

Immagine

Brogi, I faraglioni di Capri

Archivio storico Alinari
oai:alinari.it:35717-fotografie

Immagine

Alinari, Fratelli, I faraglioni di Capri

Archivio storico Alinari
oai:alinari.it:125814-fotografie

Immagine

Casciaro Giuseppe (1863/ 1945) , I Faraglioni di Capri, disegno

Regione Emilia Romagna
oai:bbcc.ibc.regione.emilia-romagna.it:49667

torna all'inizio del contenuto