Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Collezioni; Collezione

Categoria:

Arte del ricamo

Il borgo rinascimentale di Pescocostanzo vanta una tradizione artigianale che va dalla lavorazione della filigrana in oro a quella della pietra, dal ferro battuto al merletto a tombolo. Queste attività si diffusero nel borgo intorno alla seconda metà del XIV sec quando, distrutto da un terremoto nel 1456, fu ricostruito grazie a maestranze lombarde che vi importarono un ricco patrimonio di tradizioni e saperi. Per preservare queste tradizione il Comune ha istituito, all'interno del seicentesco Palazzo Fanzago, la Scuola per il Tombolo e la Mostra Museo Mercato dell'Artigianato che hanno svolto opera di formazione di artigiani professionisti. La Scuola vanta programmi didattici che vanno dal disegno alla stampa, dalla scelta del materiale tessile fino all'esecuzione tecnica basata sulla così detta sceda. Il museo insieme agli strumenti per la lavorazione del tombolo, raccoglie merletti antichi provenienti da collezioni private e da corredi ecclesiastici, alcuni del XVIII secolo, e realizzazioni recenti, come la composizione "Colazione del Principe", una tavola allestita con i prodotti più significativi dell'artigianato abruzzese: la tovaglia con il merletto a tombolo di Pescocostanzo, le tazzine in ceramica di Castelli, il supporto delle tazze in filigrana d'argento.

Data di creazione:

1950 - 2000

Ambito geografico:

Museo del tombolo e del merletto, Piazza Municipio, Pescocostanzo - 67033 - AQ



Documenti simili

Immagine

Museo del merletto a tombolo

MuseiD-Italia
oai:culturaitalia.it:museiditalia-mus_9220

Immagine

I Musei dell’Artigianato - Civico Museo del Pizzo al Tombolo - Museo del Merletto

Redazione CulturaItalia
portalesegnala:portalesegnala_0000692.html

Immagine

tombolo

SIGECweb
oai:oaicat.iccd.org:@ICCD12032375@

torna all'inizio del contenuto