Condividi
  • Facebook
  • Twitter

croce d'altare

Tipo:

Opere; croce d'altare; Oggetto fisico

Categoria:

Opere d'arte visiva

Autore:

bottega trapanese

Come rileva Maria Sframeli (in "Ombra Genio" 2002) è possibile che il crocifisso in argento e corallo provenga dalla collezione di Maria Maddalena d'Austria e dalla Cappella Palatina e che sia giunto a San Lorenzo con gli scambi di età lorenese. Non è però da escludere una donazione alla basilica stessa all'epoca della esecuzione o una provenienza da una eredità. Per le sue caratteristiche tipologiche e di stile, il manufatto è da considerare opera degli inizi del Seicento, di probabile esecuzione fiorentina per quanto riguarda la parte metallica e dell'Italia meridionale, forse di Trapani, per quanto attiene all'esecuzione delle parti in corallo, che oltre al Cristo e al cartiglio, comprendeva forse anche un teschio applicato all'incrocio delle tibie ai piedi del Cristo. La croce presenta in alto un appiccagnolo fuso con il resto della decorazione, che fa supporre una destinazione per sospensione. La base, come rileva la Sframeli, è probabilmente una aggiunta successiva, e tipologicamente propone della linee tipicamente settecentesche: forse è riconducibile alla seconda metà del secolo.
Croce in lamina d'argento controfondata da listello di rinforzo, decorata a incisione da motivi a girali realizzati a puntinatura; ai terminali della croce sono applicati decori traforati a volute; al terminale superiore è un anello per la sospensione. Sulla croce sono applicati il Cristo in corallo e il cartiglio con iscrizione "INRI"; sotto il Cristo sono incise due tibie decussate al centro delle quali era probabilmente applicato un teschio in corallo, perduto. La croce è inserita su una base tronco-piramidale in bronzo dorato con specchiature in rame dorato, sormontata da un plinto ottagonale.

Data di creazione:

1600 - 1610, sec. XVII, inizio 1750 - 1799, sec. XVIII, seconda metà; 1600 - 1610; 1750 - 1799

Soggetto:

Cristo crocifisso
Personaggi: Cristo. Allegorie-simboli: (morte) tibie incrociate.

Materia e tecnica:

rame/ argentatura; argento/ sbalzo/ cesellatura/ punzonatura; bronzo/ fusione/ doratura; corallo rosso/ intaglio

Estensione:

altezza: cm 48.5; larghezza: cm 18.5; profondita': cm 15.8; altro: cm Cristo: 12 x 8.5

immagine

Condizioni d'uso della risorsa digitale:
Con attribuzione, no opere derivate, senza riuso commerciale
Quest'opera di MetsTeca è distribuita con Licenza Con attribuzione, no opere derivate, senza riuso commerciale.

Consulta la risorsa

Oggetti digitali

Indirizzo: Chiesa di S. Lorenzo, P.zza Madonna degli Aldobrandini, 5, Firenze (FI) - Cappella dei Principi, sagrestia a destra, vetrina parete destra,inv. Reliquiari della Basilica di S. Lorenzo, 53 (1945)

Riferimenti

È riferito da: scheda iccd OA: 09-00646297

In: Tesoro dei Medici: Cappelle Medicee

Identificatore: work_64393

Diritti

Diritti: Parrocchia di S. Lorenzo (in deposito presso le Cappelle Medicee con verbale di consegna del 5 giugno 1945)

Detentore dei diritti: proprietà Ente religioso cattolico

Licenza: Con attribuzione, no opere derivate, senza riuso commerciale



Documenti simili

Immagine

ambito lombardo, Cristo crocifisso - Certosa di Pavia (Pavia)


oai:culturaitalia.it:museiditalia-work_85632

Immagine

ambito Italia centrale, Cristo crocifisso


oai:culturaitalia.it:museiditalia-work_86178

torna all'inizio del contenuto