Condividi
  • Facebook
  • Twitter

dipinto

Tipo:

Opere; dipinto; Oggetto fisico

Categoria:

Opere d'arte visiva

Autore:

ambito Italia centrale

L'affresco è tornato alla luce in seguito ai lavori di restauro, nel periodo 1960-1971, diretti dal Soprintendente Moretti, durante i quali l'affresco fu sottoposto ai lavori di conservazione.
Entro una cornice dipinta con vari motivi ornamentali, è rappresentato il Santo con saio marrone e un giglio in mano.

Data di creazione:

1552 - 1552, sec. XVI; 1552

Soggetto:

Sant'Antonio da Padova
Personaggio: Sant'Antonio da Padova. Attributi: giglio.

Materia e tecnica:

muratura/ pittura

Estensione:

altezza: mm. 2900; larghezza: mm. 1900

immagine

Condizioni d'uso della risorsa digitale:
Con attribuzione, no opere derivate, senza riuso commerciale
Quest'opera di MetsTeca è distribuita con Licenza Con attribuzione, no opere derivate, senza riuso commerciale.

Consulta la risorsa

Oggetti digitali

Indirizzo: Concattedrale di S. Pelino o Valvense, via Valeria, Corfinio (AQ) - navata destra

Riferimenti

È riferito da: scheda iccd OA: 13-00182152

In: Basilica di San Pietro

Identificatore: work_86698

Diritti

Diritti: Concattedrale S. Pelino

Detentore dei diritti: proprietà Ente religioso cattolico

Licenza: Con attribuzione, no opere derivate, senza riuso commerciale



Documenti simili

Immagine

Chiesa di Sant'Antonio da Padova - Scanno (L'aquila)


oai:culturaitalia.it:museiditalia-mus_9224

Immagine

Chiesa di Sant’Antonio Abate - Tossicia (Teramo)


oai:culturaitalia.it:museiditalia-mus_9250

torna all'inizio del contenuto