Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Opere; calice; Oggetto fisico

Categoria:

Opere d'arte visiva

Autore:

ambito senese

Il calice venne dedicato dal cardinal Bessarione alla cappella di S. Eugenia nella chiesa dei SS. Apostoli a Roma, basilica della quale era stato nominato cardinale titolare da Eugenio IV nel 1440, acquisendo il patronato della cappella nel 1463, per concessione di Pio II. L'ipotesi che fosse questa l'originaria destinazione della suppellettile è sostenuta dall'iconografia delle placchette, che riproducono i santi titolari della cappella ( Sant'Eugenia, San Michele Arcangelo e San Giovanni Battista) e dalle notizie desumibili dal testamento del cardinale, stilato nel 1464. Il calice arrivò quindi successivamente all'abbazia di Grottaferrata, della quale il cardinale divenne commendatario. L'opera è stata ascritta ad orafi senesi, che a metà del XV secolo risultano presenti e operanti nell'urbe (cfr. Zandri G. in "Tesori d'arte sacra...", 1975). Il calice è abbinato ad una patena.
piede con profilo polilobato a compasso, con alto gradino modanato, ornato sulla faccia da sei placchette esalobate di smalto traslucido, raffiguranti i Quattro Evangelisti, l'Arcangelo Michele e Sant'Eugenia. Sul collo altre sei placchette a scudo parzialmente smaltate portano raffigurati angeli, alternati ad uno stemma cardinalizio. Fusto a sezione poligonale, con nodo schiacciato ornato da sei castoni esalobati, che contengono placchette di smalto traslucido blu e verde, raffiguranti i SS. Pietro e Paolo, l'Arcangelo Michele, Cristo in pietà, la Madonna e San Giovanni. Il sottocoppa ha profilo polilobato ed è formato da medaglioni ovoidali sui quali sono cesellati a rilievo angeli musicanti. Coppa di linea svasata pseudoconica.

Data di creazione:

1440 - 1460, sec. XV, metà; 1440 - 1460

Materia e tecnica:

argento/ sbalzo/ incisione/ cesellatura/ doratura; smalto

Estensione:

altezza: cm 27.5

immagine

Condizioni d'uso della risorsa digitale:
Con attribuzione, no opere derivate, senza riuso commerciale
Quest'opera di MetsTeca è distribuita con Licenza Con attribuzione, no opere derivate, senza riuso commerciale.

Consulta la risorsa

Oggetti digitali

Indirizzo: Abbazia di S. Maria di Grottaferrata, Corso del Popolo, 128, Grottaferrata (RM), Lazio - Italia - appartamento dell'Archimandrita

Riferimenti

È riferito da: scheda iccd OA: 12-00201550-A

In: Dipinti e sculture dell'Abbazia

Identificatore: work_98345

Diritti

Diritti: Ministero per i beni e le attività culturali

Detentore dei diritti: proprietà Stato

Licenza: Con attribuzione, no opere derivate, senza riuso commerciale



Documenti simili

Immagine

calice


oai:culturaitalia.it:museiditalia-work_89764

Immagine

calice - Grottaglie (Taranto)


oai:culturaitalia.it:museiditalia-work_85740

Immagine

FABBRICA TARQUINIESE, CALICE - Sulmona (L'aquila)


oai:culturaitalia.it:museiditalia-work_85767

torna all'inizio del contenuto