Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Collezioni; collezione; Collezione

La collezione di pittura dal XIV al XVII secolo costituisce il nucleo più cospicuo dei dipinti della Pinacoteca. Essa si articola lungo un percorso cronologico-geografico che ripercorre la storia della pittura italiana suddividendola per scuole regionali, secondo il metodo storico-critico in voga nei primissimi anni del Novecento. Gli scopi didattici ed educativi sono evidenti. Dalla ricostruzione della cappella di Mocchirolo, alla Cena in Emmaus di Caravaggio, è tutto un susseguirsi di opere e capolavori che percorrono la vicende dell'arte italiana attraverso i rarissimi fondi oro del Trecento, i dipinti dei massimi pittori veneti del Quattro e Cinquecento, quali Mantegna, Bellini, Tiziano, Veronese e Tintoretto, quelli dei lombardi Foppa, Bergognone, Bramantino e Luini, quelli dei ferraresi e marchigiani Cossa e Crivelli, e che al suo interno annovera pezzi di valore assoluto quali la pala Montefeltro di Piero della Francesca e il Matrimonio della Vergine di Raffaello. Tale raccolta trova il suo naturale complemento in una sceltissima selezione di dipinti fiamminghi e olandesi del Cinque e Seicento, fra i quali spiccano quelli di Jan de Beer e di Rubens.

immagine

Consulta le opere della collezione

Visualizza tutte le opere

Indirizzo:

Pinacoteca di Brera, via Brera, 28 - Milano (MI), Italia

Identificatore:

coll_276

Riferimenti

È riferito da: scheda SIRBeC COL: COL-MD160-0000008

In: Pinacoteca di Brera



Documenti simili

Immagine

Collezione pittura dal XVIII al XIX secolo - Milano (Milano)


oai:culturaitalia.it:museiditalia-coll_277

Immagine

Stampe dal XVII al XIX secolo


oai:culturaitalia.it:museiditalia-coll_471

Immagine

Anonimo, Collezione musicale Ivan Gorga - Violoncello (XIX-XX secolo)


oai:culturaitalia.it:museiditalia-work_78894

torna all'inizio del contenuto