Condividi
  • Facebook
  • Twitter

dipinto

Tipo:

Opere; dipinto; Oggetto fisico

Categoria:

Opere d'arte visiva

Autore:

Luti Benedetto (1666 - 1724)

Il dipinto (1918, inv. 606) passò in Galleria dalla collezione Carattoli, ma se ne ignora la provenienza originaria. E' attribuito al pittore fiorentino Benedetto Luti (Santi, 1985 p.55) a Roma allievo del Maratta ed uno dei protagonisti della pittura romana tra le fine del Seicento e l'inizio del Settecento insieme a Chiari, Trevisani e Conca (Coccia, 1990, II, pp. 773-774). Elaborò un suo stile personale che lo portò ad essere uno dei più fini e precoci interpreti della pittura rococò, fu amico intimo di Leone Pascoli che non ricorda però quest'opera nella vita dell'artista (Pascoli, 1730 ed. 1992, pp. 317-323) che lavorò molto per committenti privati spesso all'estero rendendo dunque assai difficile il compito di sistemare il catalogo completo delle sue opere.

Data di creazione:

1690 - 1710, secc. XVII/ XVIII, fine/inizio; 1690 - 1710

Soggetto:

cena in casa di Simone il fariseo
Soggetti sacri: cena in casa di Simone il fariseo.

Materia e tecnica:

tela/ pittura a olio

Estensione:

altezza: cm 82; larghezza: cm 52; altro: cm le misure comprendono la cornice

immagine

Oggetti digitali

Indirizzo: Palazzo dei Priori, Corso Vannucci 19 - 06100 Perugia, Perugia (PG) - esposto sala 38,inv. 606 (1918)

Riferimenti

È riferito da: scheda iccd OA: 10-00016641

In: Galleria Nazionale dell'Umbria - Opere Esposte

Identificatore: work_15985

Diritti

Diritti: Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Detentore dei diritti: proprietà Stato



Documenti simili

Immagine

Corte David (1602 - 1657), Cena di Cristo in casa di Simone il fariseo


oai:culturaitalia.it:museiditalia-work_43515

torna all'inizio del contenuto