Condividi
  • Facebook
  • Twitter

dipinto

Tipo:

Opere; dipinto; Oggetto fisico; Michelangelo; Rosso Fiorentino; Pontormo; Jacopino del Conte

Categoria:

Opere d'arte visiva

Autore:

Salviati Francesco (1510 - 1563)

Nell'inventario del 1713 è citato come di Michelangelo. Potrebbe identificarsi col dipinto citato dal Cinelli nella casa del Cav. Alessio Rimbolti con l'attribuzione a Michelangelo. Il primo ad attribuirlo al Salviati è stato il Voss(1920). Questa attribuzioni è a tutt'oggi controversa. La Cheney propone la sua esecuzione intorno al 1543 , quando il Salviati era appena giunto a Firenze. Recentemente la critica sposta la datazione intorno al 1550. Conservato a Pitti, dopo la registrazione nell'inventaro del Principe Ferdinando. Risulta esposto nella sala di Saturno nel 1782.

Data di creazione:

1550 - 1550, sec. XVI; 1550

Soggetto:

Parche
Soggetti profani. Personaggi: Cloto; Lachesi; Atropo. Abbigliamento: all'antica . Attributi: (Parche) forbici; fuso.

Materia e tecnica:

tavola/ pittura a olio

Estensione:

altezza: cm 83; larghezza: cm 61.8

immagine

Indirizzo:

Palazzo Pitti, P.zza Pitti, 1, Firenze (FI) - sala di Giove,inv. Inventario Palatina, n. 113 (1912)

Riferimenti

È riferito da: scheda iccd OA: 09-00295459

In: Capolavori della Galleria Palatina

Identificatore: work_64128

Diritti

Diritti: Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Detentore dei diritti: proprietà Stato



Documenti simili

Immagine

Parche con putti


oai:culturaitalia.it:museiditalia-work_95214

torna all'inizio del contenuto