Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Opere; cornice architettonica; Oggetto fisico

Categoria:

Elementi architettonici e decorativi

Autore:

Pippi Giulio detto Giulio Romano

Il cornicione ligneo collocato all'imposta del soffitto della Sala dei Cavalli è costituito da una successione di raffinate cornici dipinte e dorate che, nell'imitare pittoricamente parti di decorazione architettonica, continuano il ricercato intento illusionistico inaugurato negli affreschi parietali. L'imposta del soffitto tende, infatti, ad imitare la successione di cornici architettoniche decorative di una trabeazione di stampo classico. Dall'alto al basso vi si osservano: una cornice dipinta a ovoli, una sottile cornice intagliata e dorata a fuseruole, un fascia dipinta con motivi floreali e fogliame su fondo molto scuro, una cornice intagliata e dorata a semplice listello, una fascia terminale dipinta con motivo a dentelli, delimitata inferiormente da una successione di perline. Ovoli, fuseruole e dentelli sono motivi ricorrenti anche all'interno dei cassettoni quadrati del soffitto. Il listello color grigio posto sotto la cornice dorata a perline del cornicione è di epoca successiva, forse primo-novecentesco. Il listello posto, invece, alla sommità, e oggi quasi interamente integrato a tratteggio, poteva in origine essere dorato. In occasione del restauro integrale del soffitto realizzato nel 1998 si è potuto mettere in luce la tecnica esecutiva del disegno di alcuni motivi: gli ovoli sono stati realizzati con ricorso allo spolvero; le foglie e i fiori della fascia dipinta sottostante sono stati invece realizzati mediante stampi.

Soggetto:

decorazioni e ornati
Motivi decorativi

Estensione:

altezza: cm 43

Materia e tecnica:

legno di abete

Data:

1525

Data di creazione:

1526 ca. - 1528 ca.; sec. XVI, secondo quarto; 1526 - 1528

Data di modifica:

1921; 1990; 1998

Ambito geografico:

Museo Civico di Palazzo Te, Viale Te, 13 - Mantova (MN), Italia - proprietà Comune di Mantova

immagine

Condizioni d'uso della risorsa digitale:
Con attribuzione, no opere derivate, senza riuso commerciale
Quest'opera di MetsTeca è distribuita con Licenza Con attribuzione, no opere derivate, senza riuso commerciale.

Immagini di anteprima

anteprima dell'immagine 1

Riferimenti

È riferito da: scheda ICCD OA: 0302128998-6

È incluso da: Complesso decorativo di Palazzo Te

Fonte dati

MuseiD-Italia / Giulio Romano - Complesso decorativo di Palazzo Te - collezione

Identificatore: work_6451

Diritti

Condizioni d’uso del metadato: Pubblico dominio



Documenti simili

Immagine

motivi decorativi

Regione Marche
oai:sirpac.cultura.marche.it:7645

Immagine

Amantini Tommaso (1625/ 1675) , motivi decorativi

Regione Marche
oai:sirpac.cultura.marche.it:2796

torna all'inizio del contenuto