Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Immagine fissa

Categoria:

Materiale didattico

Autore:

Fot. Aragozzini

Curatore:

INDIRE

L'affermazione commerciale del tubo di acciaio senza saldatura, più affidabile rispetto a quelli tradizionali in ghisa e saldati, il progressivo ampliamento della gamma di prodotti e delle relative applicazioni (acquedotti, gasdotti, trivellazioni, elettrificazioni, ecc.), portò la Soc. An. Stabilimenti di Dalmine ad ampliare notevolmente i propri impianti tra gli anni Venti e gli anni Trenta. All'inizio degli anni Quaranta lo stabilimento di Dalmine era dotato di un'acciaieria elettrica e di un'acciaieria Martin-Siemens, di cinque treni Mannesmann per la laminazione dei tubi, di reparti di finitura a caldo e a freddo, di reparti per la lavorazione di pezzi speciali oltre che di una serie di servizi generali di stabilimento.

Soggetto:

Storia
Tecnologia meccanica
fabbrica
archeologia industriale
industria siderurgica
tubo
laminazione

Materia e tecnica:

in bianco e nero

Ambito cronologico:

1940d

Ambito geografico:

Dalmine (Bergamo)

immagine

Immagini di anteprima

Le risorse. 6/7: Gli impianti. Veduta di uno dei laminatoi della Dalmine

Riferimenti

È incluso da: DIA - Banca dati di Immagini per la Didattica

Fonte dati

Indire DIA - Immagini per la Didattica / Digital Image Archive

Identificatore: D-JFVG340X

Diritti

Detentore dei diritti: Fondazione Dalmine; INDIRE - Firenze



Documenti simili

torna all'inizio del contenuto