Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Oggetto fisico

Categoria:

Beni architettonici

Classificazione secondo la graduatoria Guida Rossa TCI: *
Palazzo Dugnani è notevole dimora patrizia edificata a fine '600 e rimaneggiata nella seconda metà del '700, nota per gli affreschi* di G.B. Tiepolo che decorano il salone centrale. Nella prima fase della sua esistenza fu luogo di ritrovo artistico e di intensa mondanità; acquistato dal Comune nel 1846, divenne sede del Civico Museo di Storia naturale, poi della scuola superiore femminile «Alessandro Manzoni»; colpito dai bombardamenti, è stato restaurato e ospita ora il Museo del Cinema. Consta di un unico grande corpo, che guarda da un lato verso strada e dall'altro direttamente sul vasto giardino, incorporato dal 1857 nei Giardini pubblici. Il fronte interno, più ricco, ha corpo centrale arretrato e corpi laterali sporgenti, ed è alleggerito da portici e da logge.All’interno un vasto atrio, nel quale si aprono portali in pietra, dà sul giardino; subito a d. lo scalone conduce alle sale superiori, decorate di stucchi e affreschi mitologici di scuola veneta (sec. XVIII). Sempre a destra, dall'atrio, si accede al salone principale, sviluppato su due piani e con un ballatoio in ferro battuto che gira le pareti: G.B. Tiepolo affrescò (i dipinti sono stati recentemente restaurati) nel 1731 la volta (*Composizione allegorica) e le pareti (medaglioni con *storie di Scipione e Massinissa).

Ambito geografico:

via Manin 2/B - Milano (MI)



torna all'inizio del contenuto