Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Cinque donne

Tipo:

Opere; Stampa (trittico con invv. 13541 e 13542); Oggetto fisico

Categoria:

Stampe/Incisioni/Matrici

Autore:

Inventore - Disegnatore Fusen hitsu - Fusen (?)

Soggetto:

Quadro di Chinzei Hachiro Tametomo che è arrivato all'isola delle donne
Cinque donne si nascondono dietro a delle rocce dopo aver lasciato i loro sandali per terra. Nel romanzo di Bakin, Tametomo sposerà una delle donne per dimostrare che la loro convinvenza su quest'isola non suscita, come si credeva, l'ira del dio del mare. In seguito egli farà vivere le donne di quest'isola con uomini provenienti da un'isola abitata da soli uomini. Dopo un anno Tametomo lascerà l'isola, che in suo onore la moglie chiamerà Hachiro-jima. Oggi l'isola si chiama Hachijo-jima. (Eiko Kondo, 1987) Presente il sigillo della censura aratame: esaminato e di Tsujiokaya Bunsuke

Estensione:

altezza: cm 35,5; larghezza: cm 23,5

Materia e tecnica:

Xilografia, inchiostri policromi su carta, formato oban

Data di creazione:

Periodo Edo (1699-1868); 1867

Ambito geografico:

Museo Nazionale d'Arte Orientale, Museo Nazionale d'Arte Orientale, Via Merulana, 248, Roma (RM), inv. 13543 (1987)

immagine

Immagini di anteprima

anteprima dell'immagine 1

Riferimenti

È riferito da: Scheda ICCD S: 12-00265900

È incluso da: Raccolta di stampe estremo-orientali

Fonte dati

MuseiD-Italia / Raccolta di stampe estremo-orientali

Identificatore: work_49836

Diritti

Detentore dei diritti: Proprietà dello Stato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Museo Nazionale d'Arte Orientale



torna all'inizio del contenuto