CulturaItalia feed http://www.culturaitalia.it CulturaItalia feed it Tue, 12 Dec 2017 12:14:16 GMT CulturaItalia 2017-12-12T12:14:16Z it "L'arte di essere famosi", icone di Warhol http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_L_arte_di_essere_famosi___icone_di_Warhol.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 A Palermo, a Palazzo Sant'Elia, un'ampia mostra dedicata al padre della Pop Art con opere e oggetti d'arte provenienti dalla Rosini Gutman Collection Tue, 07 Nov 2017 09:30:12 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_L_arte_di_essere_famosi___icone_di_Warhol.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 2017-11-07T09:30:12Z Seb Patane, identità e duplicità dell’essere http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/fotogalleries/Seb_Patane__identita_e_duplicita_dell_essere.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 Il Palazzo Vigo di Riposto (Catania) ospita dal 29 luglio al 20 agosto la mostra Seb Patane &quot;Vorrei regnare&rdquo; (titolo preso in prestito da una canzone di Garbo). L&rsquo;artista catanese (1970), da 25 anni a Londra, proprio a partire dall&rsquo;esperienza personale della dicotomia tra le origini italiane e la crescita in un altro paese, si interroga su identità e duplicità dell&rsquo;essere, emotivo, e culturale-politico, in un momento particolare per il Regno Unito, che ha scelto di uscire dall&rsquo;Unione Europea. L&rsquo;autore si esprime col video, il collage, il disegno; in particolare, lavora su sostrati, ad esempio fotografie, che appartengono al passato e che fa transitare nel presente con interventi digitali. Oggetto di indagine privilegiato è l&rsquo;iconografia maschile. Wed, 26 Jul 2017 10:00:09 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/fotogalleries/Seb_Patane__identita_e_duplicita_dell_essere.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 2017-07-26T10:00:09Z “I due Pirandello”, un dialogo per immagini http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_I_due_Pirandello___un_dialogo_per_immagini.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 Una mostra ad Agrigento accosta i dipinti del drammaturgo Luigi a quelli del figlio pittore Fausto Wed, 05 Jul 2017 08:45:00 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_I_due_Pirandello___un_dialogo_per_immagini.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 2017-07-05T08:45:00Z "Nello studio", la pittura intima e visionaria di Alberto Gianquinto http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Nello_studio___la_pittura_intima_e_visionaria_di_Alberto_Gianquinto.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 In mostra a Marsala quaranta opere che documentano il percorso dell'artista dal 1960 al 2002: dalle nature morte alle figure monumentali Mon, 03 Jul 2017 08:30:14 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Nello_studio___la_pittura_intima_e_visionaria_di_Alberto_Gianquinto.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 2017-07-03T08:30:14Z MuMe, un museo interdisciplinare sulla millenaria storia di Messina http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/focus/MuMe__un_museo_interdisciplinare_sulla_millenaria_storia_di_Messina.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 Inaugurati gli ultimi padiglioni del polo museale: si completa così un percorso che racconta la città dello Stretto dalla fondazione come colonia greca al terremoto del 1908. Tra i prezzi più pregiati due opere di Caravaggio Mon, 19 Jun 2017 08:30:00 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/focus/MuMe__un_museo_interdisciplinare_sulla_millenaria_storia_di_Messina.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 2017-06-19T08:30:00Z Il Museo Civico di Castelbuono rilegge la collezione contemporanea http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/focus/Il_Museo_Civico_di_Castelbuono_rilegge_la_collezione_contemporanea.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 Nuovo allestimento per la raccolta nata dalla donazione Di PIazza e arricchitasi con opere legate alla storia locale e all'identità mediterranea Mon, 15 May 2017 09:30:20 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/focus/Il_Museo_Civico_di_Castelbuono_rilegge_la_collezione_contemporanea.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 2017-05-15T09:30:20Z O’Tama e Vincenzo Ragusa, intrecci d’arte tra Tokyo e Palermo http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/fotogalleries/O_Tama_e_Vincenzo_Ragusa__intrecci_d_arte_tra_Tokyo_e_Palermo.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 Il Palazzo Sant&rsquo;Elia di Palermo ospita dal 12 maggio al 28 luglio la mostra &ldquo;O&rsquo;Tama e Vincenzo Ragusa. Un ponte tra Tokyo e Palermo&rdquo;, curata da Maria Antonietta Spadaro, prima antologica su O&rsquo;Tama Kiyohara (1861-1939), pittrice giapponese che a fine Ottocento seguì in Italia il marito, lo scultore palermitano Vincenzo Ragusa (1841-1927), conosciuto nel 1876 a Tokyo, dove era giunto, su richiesta del Giappone, in apertura dei rapporti diplomatici con l&rsquo;Occidente, scelto dall&rsquo;Accademia milanese di Brera, insieme ad Antonio Fontanesi per la pittura e Giovanni Vincenzo Cappelletti per l&rsquo;architettura, per fondare la scuola d&rsquo;arte Kobu Bijutsu Gekko. O&rsquo;Tama visse in Sicilia per 51 anni, dedicandosi alla sua pittura, nella quale miscelò il tratto del suo paese di origine e suggestioni dell&rsquo;Impressionismo e del Vedutismo europei, dando così un forte impulso al Giapponismo. L'esposizione è la più completa mai allestita sull&rsquo;artista, con opere provenienti da una settantina di collezioni, in gran parte private, e prestiti di musei e gallerie. Il percorso espositivo si articola in sezioni: &ldquo;Dal grafismo sintetico giapponese al naturalismo occidentale&rdquo;, &ldquo;Passione per la natura&rdquo;, &ldquo;Il ritratto&rdquo;, &ldquo;Scene di genere&rdquo;, &ldquo;Sentimento del sacro&rdquo;, &ldquo;Suggestioni d&rsquo;Oriente&rdquo;, &ldquo;Il paesaggio&rdquo;, &ldquo;Decorazioni d&rsquo;interni&rdquo;, &ldquo;Arte applicata&rdquo;, &ldquo;Allievi di O&rsquo;Tama Ragusa&rdquo;, &ldquo;Vincenzo Ragusa&rdquo;, &ldquo;La Scuola Officina Artistico Industriale di Vincenzo Ragusa&rdquo;, &ldquo;Giapponismo&rdquo;. Il 9 giugno è in programma una giornata di studi sul tema &ldquo;L&rsquo;utopia del Giappone in Europa&rdquo;. Fri, 12 May 2017 09:00:10 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/fotogalleries/O_Tama_e_Vincenzo_Ragusa__intrecci_d_arte_tra_Tokyo_e_Palermo.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 2017-05-12T09:00:10Z Catania: “Pigrecoerrequadro”, Giuseppe Livio omaggia le Isole Eolie http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Catania___Pigrecoerrequadro___Giuseppe_Livio_omaggia_le_Isole_Eolie.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 &ldquo;Pigrecoerrequadro&rdquo;, l&rsquo;ultimo ciclo di opere di Giuseppe Livio è dedicato alle isole Eolie, alla potente seduzione creativa che questo arcipelago nel cuore del mar Tirreno: sono visibili al pubblico <strong>dal 3 dicembre all&rsquo;11 febbraio 2018</strong> dodici opere su carta di cotone dedicate al tema del Mito e del Mediterraneo, allestite con la cura di Antonio Vitale, presso nelle Cantine Privitera, a Gravina di Catania. All&rsquo;interno dello spazio espositivo anche un&rsquo;installazione permanente, realizzata <em>site specific</em>, sul soffitto della Sala di invecchiamento: sei affreschi dedicati al ciclo del vino e ispirati a una serie di incisioni francesi del Settecento e Ottocento. Soggetti che l&rsquo;artista ha trasposto sul tetto, aggiungendovi del suo, supportato in dal restauratore Ugo Vaccaielli. Una piccola e surreale <em>Sistina in Cantina</em>, un viaggio nel tempo e nella letteratura del vino dei secoli andati immersi nell&rsquo;atmosfera ovattata, inebriante che è propria delle cantine. Mon, 04 Dec 2017 21:15:00 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Catania___Pigrecoerrequadro___Giuseppe_Livio_omaggia_le_Isole_Eolie.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 2017-12-04T21:15:00Z Catania: “Distress”, l’inquietudine dell’uomo nelle opere di Rasta http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Catania___Distress___l_inquietudine_dell_uomo_nelle_opere_di_Rasta.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 <strong>Dal 25 novembre al 22 dicembre</strong> gli spazi espositivi del Caffè letterario del Palazzo della Cultura, a Catania, ospitano &ldquo;Distress&rdquo;, personale della pittrice persiana Rasta, a cura della galleria Beniamin Art con la direzione artistica di Paolo Greco; la mostra è realizzata con il patrocinio dell'Accademia di Belle Arti e del Comune di Catania. Rasta Safari in arte Rasta (Mashad, Iran - 1988), formatasi nell&rsquo;Accademia d&rsquo;Arte dell&rsquo;Università di Zahedan, ha partecipato a diverse mostre in patria e all&rsquo;estero. I suoi dipinti, realizzati con colori acrilici e a olio, scavano nella condizione di inquietudine dell&rsquo;uomo contemporaneo, suscitando nell&rsquo;osservatore sensazioni e stati d&rsquo;animo di smarrimento e di vertigine. Protagonista dell&rsquo;opera pittorica della giovane artista persiana è il corpo, riletto tra echi di Caravaggio, Rembrandt, Goya, Moore e Bacon e rimandi al figurativo contemporaneo, da Michael Borremans a Marlene Dumas, da Vibeke Slyngstad a Victor Man, all&rsquo;interno di una cifra stilistico-compositiva originale e personalissima. Tue, 28 Nov 2017 09:31:01 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Catania___Distress___l_inquietudine_dell_uomo_nelle_opere_di_Rasta.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 2017-11-28T09:31:01Z Catania: “Pablo Echaurren. Soft Wall”, la percezione simultanea dell’immagine http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Catania___Pablo_Echaurren__Soft_Wall___la_percezione_simultanea_dell_immagine.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 &ldquo;Pablo Echaurren. Soft Wall&rdquo; è la rassegna visibile <strong>dal 24 novembre al 14 gennaio 2018</strong> a Palazzo Platamone -Palazzo della Cultura di Catania, promossa dalla Fondazione Terzo Pilastro &ndash; Italia e Mediterraneo con il Comune di Catania - Assessorato ai Saperi e Bellezza Condivisa e con la cura di Francesca Mezzano. La mostra prende le mosse con un ciclo di lavori realizzati tra la fine degli anni Ottanta e l&rsquo;inizio dei Novanta, in cui irrompe la storia contemporanea con la fine della Guerra Fredda. In queste opere, che ricordano la comunicazione iconografica del muro di Berlino, emerge uno scenario di graffiti metropolitani, cancellazioni di scritte, reperti fumettistici, emblemi e figurazioni allegoriche d&rsquo;ascendenza medioevale, linguaggi e segni stereotipati del nostro sistema comunicante. Una sezione è dedicata ai collage prodotti negli anni Novanta. Lo shock percettivo procurato dalla grande città viene raffigurato in queste sintesi visive del paesaggio urbano basate sul montaggio di manifesti strappati, annunci, insegne, titoli, segnaletica allarmante, che rendono il senso della percezione simultanea. A queste opere fanno da contraltare alcuni quadri sul sistema dell&rsquo;arte e le sue aggressive strategie planetarie, che ancora una volta testimoniano l&rsquo;esigenza di dar forma a quella tensione critica e sociale, intellettualmente lucida, tipica della ricerca dell&rsquo;artista. Wed, 22 Nov 2017 13:23:47 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Catania___Pablo_Echaurren__Soft_Wall___la_percezione_simultanea_dell_immagine.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 2017-11-22T13:23:47Z Palermo: “Contrazioni panormitane”, personale di Croce Taravella http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Palermo___Contrazioni_panormitane___personale_di_Croce_Taravella.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 Apre i battenti <strong>dal 24 novembre al 20 gennaio 2018</strong> &ldquo;Contrazioni panormitane&rdquo;, personale di Croce Taravella presso gli spazi espositivi di XXS aperto al contemporaneo a Palermo, organizzato in collaborazione con Costantini Art Gallery di Milano. Nei rilievi cromatici grondanti di materia e nelle linee graffiate dell&rsquo;artista sono insite le prefreudiane pulsioni dell&rsquo;Io, quelle pulsioni latenti, mai del tutto sopite, che tentano di trovare una via di fuga per giungere alla superficie della realtà. Il titolo dell&rsquo;esposizione rende omaggio al capoluogo siciliano, in una lirica cromatica carica di pathos. Una linea espressionista altamente metodica, dove il rigore dell&rsquo;equilibrio figurativo e della prospettiva, dal taglio quasi fotografico, lascia spazio alla voracità dell&rsquo;indole prettamente mediterranea, dove Palermo diviene protagonista di un romanzo barocco, una nobildonna che si mostra accattivante con la maestà dei suoi edifici, dei suoi luoghi, della sua storia millenaria, e con essa, le ferite inguaribili del decadimento. Fri, 10 Nov 2017 08:10:00 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Palermo___Contrazioni_panormitane___personale_di_Croce_Taravella.html?language=it&tematica=Regioni&selected=14 2017-11-10T08:10:00Z