CulturaItalia feed http://www.culturaitalia.it CulturaItalia feed it Wed, 22 Nov 2017 23:41:45 GMT CulturaItalia 2017-11-22T23:41:45Z it "Prima di Como", un inedito patrimonio archeologico http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Prima_di_Como___un_inedito_patrimonio_archeologico.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 La chiesa comasca di San Pietro in Atrio ospita una mostra che illustra le nuove scoperte archeologiche nel territorio. Nel percorso espositivo spiccano i reperti protostorici riferibili alla Cultura di Golasecca Fri, 22 Sep 2017 16:53:00 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Prima_di_Como___un_inedito_patrimonio_archeologico.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 2017-09-22T16:53:00Z “Tesori sotto i lapilli", i gioielli dell'Insula Occidentalis di Pompei http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/fotogalleries/_Tesori_sotto_i_lapilli___i_gioielli_dell_Insula_Occidentalis_di_Pompei.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 La mostra &ldquo;Tesori sotto i lapilli. Arredi, affreschi e gioielli dall&rsquo;Insula Occidentalis&rdquo; visibile dall&rsquo;11 settembre al 31 maggio 2018 all&rsquo;Antiquarium degli scavi di Pompei (Napoli), offre al pubblico la possibilità di ammirare alcuni dei ricchi arredi e delle pitture parietali di una delle case più note del complesso delle ville urbane dell&rsquo;<em>Insula Occidentalis</em>, la Casa del Bracciale d&rsquo;Oro, chiusa da decenni al pubblico e oggi non visitabile per interventi di restauro. Questa casa deve il suo nome a un grande bracciale in oro indossato da una donna che tentava di fuggire durante l&rsquo;eruzione. Il bracciale, in esposizione, è caratterizzato nella parte terminale da due teste di serpente affrontate che reggono tra le fauci un disco con il busto della dea Selene. Un altro fuggiasco portava invece con sé una cassettina in legno e bronzo con quaranta monete d&rsquo;oro e centosettantacinque in argento, anch&rsquo;essa esposta. Fri, 15 Sep 2017 09:00:10 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/fotogalleries/_Tesori_sotto_i_lapilli___i_gioielli_dell_Insula_Occidentalis_di_Pompei.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 2017-09-15T09:00:10Z “Un popolo che cambia la storia”, l’epopea longobarda http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Un_popolo_che_cambia_la_storia___l_epopea_longobarda.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 A Pavia una grande mostra frutto di quindici anni di nuove ricerche archeologiche e storiche, un evento internazionale che poi farà tappa a Napoli e San Pietroburgo Thu, 07 Sep 2017 08:30:14 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Un_popolo_che_cambia_la_storia___l_epopea_longobarda.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 2017-09-07T08:30:14Z Pompei, dagli scavi di Porta Stabia la tomba monumentale di un influente personaggio http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/fotogalleries/Pompei__dagli_scavi_di_Porta_Stabia_la_tomba_monumentale_di_un_influente_personaggio.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 Dalle attività di scavo connesse alla ristrutturazione degli edifici demaniali previsti dal Grande progetto Pompei, nell&rsquo;area di San Paolino (nei pressi di Porta Stabia, uno degli accessi all&rsquo;antica città), è emersa una tomba monumentale in marmo con la più lunga epigrafe funeraria finora ritrovata: quattro metri con ben sette registri narrativi. Pur non recando il nome del defunto, l&rsquo;iscrizione riporta in maniera dettagliata le tappe fondamentali della sua vita (acquisizione della toga virile, nozze) e la descrizione delle attività munifiche che accompagnarono tali eventi (banchetti pubblici, elargizioni liberali, organizzazione di giochi gladiatori e combattimenti con belve feroci). La tipologia del monumento e il contenuto dell&rsquo;epigrafe avvalorano l'ipotesi che il monumento potesse essere completato dal famoso bassorilievo marmoreo (con scene di processione, combattimenti gladiatori e venationes), attualmente conservato al Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Ritrovate nell&rsquo;area anche le tracce ben leggibili del passaggio di una carovana al di sopra dello strato di oltre due metri di lapillo che copriva questa porzione della città antica, da porsi in relazione con il rinvenimento avvenuto precedentemente e poco lontano.
 Thu, 27 Jul 2017 10:15:08 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/fotogalleries/Pompei__dagli_scavi_di_Porta_Stabia_la_tomba_monumentale_di_un_influente_personaggio.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 2017-07-27T10:15:08Z “Il mondo che non c’era”, viaggio nelle culture precolombiane http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Il_mondo_che_non_c_era___viaggio_nelle_culture_precolombiane.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 In mostra al Museo Archeologico di Napoli 200 capolavori delle civiltà meso e sudamericane provenienti dalla Collezione Ligabue Fri, 16 Jun 2017 13:07:08 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Il_mondo_che_non_c_era___viaggio_nelle_culture_precolombiane.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 2017-06-16T13:07:08Z "Pompei e i Greci", un racconto del Mediterraneo http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Pompei_e_i_Greci___un_racconto_del_Mediterraneo.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 Negli Scavi pompeiani una mostra immersiva ricostruisce la storia dell'incontro tra la città italica e il mondo greco Thu, 13 Apr 2017 08:30:19 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Pompei_e_i_Greci___un_racconto_del_Mediterraneo.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 2017-04-13T08:30:19Z "Parade", Picasso e la tradizione http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Parade___Picasso_e_la_tradizione.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 Nel centenario del viaggio dell'artista spagnolo in Italia una mostra in due sedi, il Museo e Real Bosco di Capodimonte a Napoli e l'Antiquarium degli Scavi di Pompei, espone il sipario e i costumi del balletto, lavori &quot;mediterranei&quot; dell'autore Thu, 06 Apr 2017 08:30:12 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Parade___Picasso_e_la_tradizione.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 2017-04-06T08:30:12Z Velia: Parco Archeologico, ricostruito un intero isolato antistante la Masseria Cobellis http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Velia__Parco_Archeologico__ricostruito_un_intero_isolato_antistante_la_Masseria_Cobellis.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 Nel Parco Archeologico di Velia, sito gestito dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, nel corso di indagini archeologiche preliminari al progetto di valorizzazione dell&rsquo;area della Masseria Cobellis, sono emerse novità su questo settore della città antica, collocato in un punto di raccordo tra il Quartiere meridionale e il Quartiere orientale. Nell&rsquo;area immediatamente antistante la Masseria, casa colonica ottocentesca restaurata, agli inizi del 2000 venne alla luce la parte settentrionale di un complesso archeologico costituito da un edificio a pianta rettangolare, articolato su due livelli di terrazzamento artificiali. L&rsquo;edificio, sicuramente di carattere pubblico, fu costruito fra la fine del I e gli inizi del II sec. d.C.; a partire dal III sec. d.C. ebbe inizio invece il processo di spoliazione e abbandono che culminò con l&rsquo;obliterazione nel VI sec. d.C. Le indagini archeologiche in corso hanno consentito di individuare la fronte dell&rsquo;edificio, di cui prima non si conosceva l&rsquo;estensione complessiva, e di ricostruire, pertanto, un complesso monumentale, che occupava un intero isolato di questo settore della Velia romana e si affacciava direttamente su una delle principali strade della città. Thu, 16 Nov 2017 08:10:01 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Velia__Parco_Archeologico__ricostruito_un_intero_isolato_antistante_la_Masseria_Cobellis.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 2017-11-16T08:10:01Z Roma: incontro sull'edizione digitale sullo scavo della domus pompeiana della Diana arcaizzante http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Roma__incontro_sull_edizione_digitale_sullo_scavo_della_domus_pompeiana_della_Diana_arcaizzante.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 <div>Il <strong>7 novembre </strong>a Roma, a partire dalle 16, nel Museo Nazionale Romano - Crypta Balbi, verrà illustrata, nell'ambito del ciclo &quot;Discorsi sul metodo&quot;, l'opera multimediale <em>Estándares para la edición multimedia avanzada en yacimientos arqueológicos - La casa de la Diana arcaizante en Pompeya</em> (Standard per l'edizione multimediale nei giacimenti archeologici - La casa della Diana Arcaizzante a Pompei), un'edizione digitale legata allo scavo della domus pompeiana che si propone come possibile modello per altri giacimenti archeologici. L'incontro sarà aperto da Daniela Porro, direttrice del Museo, e presieduto da Caterina Bon di Valsassina, titolare della Direzione generale per l'Archeologia, le Belle Arti e il Paesaggio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Mibact). A seguire un'introduzione di Elena Calandra, direttrice dell'Istituto Centrale per l'Archeologia, e una presentazione di José María Luzón, della Real Academia de Bellas Artes de San Fernando, membro del gruppo direttivo del progetto. Parteciperanno al successivo dibattito Marco Conti, dirigente dell'Istituto di Informatica e Telematica (Iit) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr); Maria Teresa D'Alessio, docente del dipartimento di Scienze dell'antichità della Sapienza Università di Roma; Massimo Osanna, direttore del Parco Archeologico di Pompei; Antonio Pizzo, vice direttore dell'Escuela Española de Historia y Arqueología in Roma, e Mirella Serlorenzi, responsabile della Crypta Balbi. &nbsp;</div> Thu, 02 Nov 2017 10:06:00 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Roma__incontro_sull_edizione_digitale_sullo_scavo_della_domus_pompeiana_della_Diana_arcaizzante.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 2017-11-02T10:06:00Z Modena: “Mutina Splendidissima”, fondazione di una città http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Modena___Mutina_Splendidissima___fondazione_di_una_citta.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 <strong>Dal 25 novembre al 24 aprile 2018</strong> al Foro Boario di Modena apre al pubblico la mostra &ldquo;Mutina Splendidissima. La città romana e la sua eredità&rdquo;, a cura di Musei Civici di Modena e Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Bologna con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Regione Emilia Romagna. L&rsquo;evento espositivo si svolge nell&rsquo;ambito del programma omonimo Mutina Splendidissima, dedicato alle celebrazioni dei 2200 anni dalla fondazione della città di Modena. In mostra i reperti e le opere d&rsquo;arte, accostati a preziose testimonianze provenienti da numerosi musei italiani, affiancano le ricostruzioni virtuali dei principali monumenti di Mutina, realizzate a cura di Altair4 Multimedia, e videoracconti che fanno da contrappunto alla descrizione delle città dal periodo precedente la sua fondazione, avvenuta nel 183 a.C., alla decadenza verificatasi nella tarda età imperiale. Molte le novità presentate, tra cui le decorazioni parietali con scene figurate tracciate con pigmenti pregiati e stucchi a rilievo, equiparabili per qualità a quelli provenienti da Pompei, esposte a fianco di elementi di arredo di elevato pregio artistico. Mon, 30 Oct 2017 08:00:01 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Modena___Mutina_Splendidissima___fondazione_di_una_citta.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 2017-10-30T08:00:01Z Castelfranco Emilia: “Alle soglie della romanizzazione”, la storia del Forum Gallorum http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Castelfranco_Emilia___Alle_soglie_della_romanizzazione___la_storia_del_Forum_Gallorum.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 È un viaggio in più di otto secoli di storia del territorio quello offerto dalla mostra &ldquo;Alle soglie della romanizzazione: storia e archeologia di Forum Gallorum&rdquo;, promossa dal Comune di Castelfranco Emilia (Modena) e dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, allestita in tre sale del Museo Civico Archeologico &ldquo;Simonini&rdquo; <strong>dal 7 ottobre al 12 novembre</strong>. L&rsquo;esposizione passa in rassegna le evidenze archeologiche del territorio dalla vigilia dell&rsquo;invasione dei Galli nella Pianura Padana (inizi IV sec. a.C.) alle prime fasi della romanizzazione, con l&rsquo;obiettivo di ricostruire le vicende che hanno portato alla nascita e allo sviluppo del centro di Castelfranco Emilia - Forum Gallorum, un centro di cui parlavano le fonti letterarie e documentarie ma che per secoli ha avuto scarsi sostegni sul piano materiale. Per anni si è dibattuto sull&rsquo;esatta ubicazione di Forum Gallorum: l&rsquo;analisi dei dati e delle testimonianze archeologiche consente oggi di proporre come sede del forum sulla via Emilia l&rsquo;attuale centro storico della città di Castelfranco, un luogo noto alle cronache antiche per la sanguinosa battaglia combattuta nel 43 a.C., durante la cosiddetta guerra di Modena, tra le legioni di Marco Antonio e quelle senatorie dei consoli Irzio e Pansa, sostenute dal giovane Cesare Ottaviano, il futuro Augusto. La mostra si articola in tre sezioni tematiche e cronologiche, costituite in buona parte da manufatti mai esposti prima, provenienti dai depositi o da scoperte recenti. La prima sezione espone reperti che raccontano la storia del territorio di Castelfranco e la sua trasformazione ad opera dell&rsquo;uomo, la seconda ospita reperti provenienti dai siti archeologici più rilevanti mentre la terza presenta alcuni contesti sepolcrali e reperti provenienti dalle aree di culto. L&rsquo;esposizione si avvale anche di un moderno dispositivo touchscreen e di un catalogo scientifico curato da Sara Campagnari e Diana Neri che attraverso l&rsquo;esame delle fonti letterarie, dei dati archeologici, geomorfologici e di alcune classi di materiali, ricompone un quadro aggiornato dell&rsquo;evoluzione del territorio. Fri, 06 Oct 2017 07:58:02 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Castelfranco_Emilia___Alle_soglie_della_romanizzazione___la_storia_del_Forum_Gallorum.html?language=it&tematica=Temi&selected=0 2017-10-06T07:58:02Z