CulturaItalia feed http://www.culturaitalia.it CulturaItalia feed it Sun, 18 Nov 2018 02:36:59 GMT CulturaItalia 2018-11-18T02:36:59Z it “Esercizi commerciali storici: un patrimonio da salvaguardare”, una giornata di studio http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Esercizi_commerciali_storici__un_patrimonio_da_salvaguardare___una_giornata_di_studio.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 Scompaiono o si trasformano antichi caffè, botteghe e teatri: se ne discute a Roma il 19 ottobre nel Complesso Monumentale del San Michele Tue, 16 Oct 2018 16:28:00 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Esercizi_commerciali_storici__un_patrimonio_da_salvaguardare___una_giornata_di_studio.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 2018-10-16T16:28:00Z “Leonardo da Vinci Parade”, un trionfo di arte e scienza http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Leonardo_da_Vinci_Parade___un_trionfo_di_arte_e_scienza.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 Al Museo della Scienza e Tecnologia di Milano una mostra che dà il via alle celebrazioni vinciane: in esposizione modelli si macchine e architetture accostati ad affreschi Fri, 20 Jul 2018 09:45:13 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/_Leonardo_da_Vinci_Parade___un_trionfo_di_arte_e_scienza.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 2018-07-20T09:45:13Z Petrus, geometrie metropolitane http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/Petrus__geometrie_metropolitane.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 Al Marca di Catanzaro una mostra antologica dedicata all&rsquo;artista milanese che ha incentrato la sua pittura sull&rsquo;interpretazione della città Thu, 05 Jul 2018 09:30:14 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/eventi/Petrus__geometrie_metropolitane.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 2018-07-05T09:30:14Z Firenze: Campanile di Giotto, convegno “Studi e ricerche per la conservazione” http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Firenze__Campanile_di_Giotto__convegno__Studi_e_ricerche_per_la_conservazione_.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 <div>&ldquo;Il Campanile di Giotto - Studi e ricerche per la conservazione&rdquo; è il titolo del convegno internazionale organizzato a Firenze dall&rsquo;Opera di Santa Maria del Fiore nei giorni <b>15 e 16 novembre</b> presso l&rsquo;Antica Canonica di San Giovanni. Con il convegno vengono resi pubblici i risultati di una campagna organica di analisi e studi commissionata dall&rsquo;Opera di Santa Maria del Fiore a professori e ricercatori dell&rsquo;Università degli Studi di Firenze e del Politecnico di Torino, allo scopo di approfondire la conoscenza sulle fasi della costruzione del Campanile, di accertarne le condizioni di conservazione e le eventuali risposte ad eventi sismici. Lo studio, che rientra nelle finalità previste dallo statuto dell&rsquo;Opera di Santa Maria del Fiore, fa parte di un più ampio progetto di analisi conoscitive e monitoraggi dei maggiori monumenti del complesso di Santa Maria del Fiore, che ha preso avvio dal Battistero di San Giovanni nel 2013. Il Convegno presenta nella prima giornata, un&rsquo;approfondita analisi su esempi internazionali relativi a costruzioni a torre, tra le quali minareti, grattacieli e campanili; nella seconda giornata vengono presentati i risultati degli studi e della campagna di indagini, preceduti da interventi sulle fasi costruttive del Campanile di Giotto e l&rsquo;importante presenza nella conduzione della fabbrica di Francesco Talenti, le ricerche archivistiche effettuate e la realizzazione del primo rilievo digitale 3D. Attraverso i rilievi e le indagini sulle murature sono stati rinvenuti particolari, fino ad ora non conosciuti, che hanno aperto la strada a nuove interpretazioni su gli usi di alcuni ambienti del Campanile. Ingresso gratuito solo su prenotazione.</div> Wed, 14 Nov 2018 19:42:41 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Firenze__Campanile_di_Giotto__convegno__Studi_e_ricerche_per_la_conservazione_.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 2018-11-14T19:42:41Z Merano Arte, terza edizione di “Architetture recenti in Alto Adige” http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Merano_Arte__terza_edizione_di__Architetture_recenti_in_Alto_Adige_.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 <strong>Dal 29 settembre 2018 al 6 gennaio 2019</strong>, Merano Arte presenta la terza edizione della mostra &ldquo;Architetture recenti in Alto Adige&rdquo; che propone un inventario dei progetti che documentano l&rsquo;orizzonte architettonico che si è sviluppato in Alto Adige negli ultimi sei anni, selezionati da una giuria internazionale composta da Roman Hollenstein, Marco Mulazzani, Marta Schreieck. I tre membri della giuria hanno selezionato 80 edifici, tra oltre 240 progetti, ritenuti particolarmente importanti; quindi, dopo una visita in loco alle strutture, sono stati scelti i 38 che vengono esposti, cui si aggiungeranno altri 26 che verranno pubblicati nel catalogo. Quello che ne risulta è un viaggio nell&rsquo;Alto Adige, dalla Val Venosta a ovest, alla Val Pusteria a est, in cui le pietre miliari sono rappresentati da quegli edifici che si sono distinti per sensibilità, delicatezza, eccezionalità o per la particolare contemporaneità. A Bolzano la nuova scena architettonica propone numerosi progetti urbani: servizi sociali come il centro per la riabilitazione psichiatrica, l&rsquo;ampliamento di zone della città che riguarda infrastrutture come la stazione ferroviaria, chiese, scuole o gli impianti sportivi lungo il Talvera. La villa di un collezionista d&rsquo;arte con vista panoramica su Bolzano è una casa-scultura inserita nella collina, a uso della sua famiglia e della sua vasta collezione. Edifici di residenza popolare nelle zone dell&rsquo;Oltradige, con esempi a Cornaiano e Appiano, si collocano per i loro requisiti in dialogo con la densità abitativa ed il paesaggio circostante. Proseguendo il viaggio lungo la val d&rsquo;Isarco e la Pusteria, ci si rende conto di quanto la piccola regione dell'Alto Adige sia costellata da edifici di alta qualità, sia nelle zone periferiche che in quelle più densamente popolate. Tue, 11 Sep 2018 07:00:01 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Merano_Arte__terza_edizione_di__Architetture_recenti_in_Alto_Adige_.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 2018-09-11T07:00:01Z Roma: al Maxxi “Gli architetti di Zevi” http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Roma__al_Maxxi__Gli_architetti_di_Zevi_.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 <strong>Fino al 16 settembre</strong> il Maxxi - Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo di Roma ospita la mostra &ldquo;Gli architetti di Zevi. Storia e controstoria dell&rsquo;architettura italiana 1944-2000&rdquo;, inaugurata il 25 aprile. L&rsquo;esposizione, allestita in occasione del centenario della nascita di Bruno Zevi, ne documenta il multiforme lavoro di storico, docente, progettista, politico, broadcaster radiofonico e televisivo. La rassegna è realizzata con la Fondazione Bruno Zevi e curata da Pippo Ciorra e Jean-Louis Cohen. Nel percorso espositivo trovano posto riviste, libri, manifesti, documenti audio e video del suo lavoro, insieme ai progetti di 38 tra gli architetti che promuoveva, da Carlo Scarpa a Pier Luigi Nervi, da Franco Albini a Maurizio Sacripanti, da Piero Sartogo a Renzo Piano a molti altri. Thu, 16 Aug 2018 07:00:02 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Roma__al_Maxxi__Gli_architetti_di_Zevi_.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 2018-08-16T07:00:02Z Milano: gli scali ferroviari milanesi negli scatti di Marco Introini e Francesco Radino http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Milano__gli_scali_ferroviari_milanesi_negli_scatti_di_Marco_Introini_e_Francesco_Radino.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 <strong>Fino al 28 dicembre</strong> la Casa dell&rsquo;Energia e dell&rsquo;Ambiente di Milano ospita la mostra &ldquo;Gli scali ferroviari di Milano oggi, prima di domani&rdquo;, con fotografie di Marco Introini e Francesco Radino, curatori insieme a Fabrizio Trisoglio. Inaugurata il 14 giugno, ideata e organizzata dalla Fondazione Aem - Gruppo A2A, l&rsquo;esposizione mette in luce con un&rsquo;inedita campagna fotografica realizzata dai due autori i sette scali ferroviari milanesi attualmente dismessi, ma in fase di riqualificazione: Farini, Greco, Lambrate, Porta Romana, Rogoredo, Porta Genova e San Cristoforo, che insieme ricoprono una superficie di 1.250.000 metri quadrati. Introini (Milano, 1968), attraverso scatti in bianco e nero, si sofferma maggiormente sull&rsquo;aspetto architettonico e sulle vedute esterne; Radino (Bagno a Ripoli, Firenze, 1947), con immagini a colori, pone l&rsquo;accento sugli spazi interni. Mon, 06 Aug 2018 07:00:01 GMT http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/notizie/Milano__gli_scali_ferroviari_milanesi_negli_scatti_di_Marco_Introini_e_Francesco_Radino.html?language=it&tematica=Temi&selected=1 2018-08-06T07:00:01Z