Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Rubriche » Cultura digitale
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



Cultura digitale

Indigo, una nuvola informatica per la ricerca europea

Al via il progetto coordinato dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare: dal programma Horizon 2020 undici milioni di euro in trenta mesi per sviluppare una piattaforma di tipo cloud al servizio di diversi ambiti disciplinari

 
 
24/4/2015

Ha preso il via ufficialmente il progetto europeo Indigo - DataCloud, che porterà allo sviluppo di una piattaforma software di cloud computing destinata alla ricerca scientifica: una nuvola informatica al servizio delle più diverse discipline, non solo nell’ambito delle cosiddette “scienze dure”, ma anche in quello umanistico. Il progetto, a guida italiana, è coordinato dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, che ha ospitato la conferenza d’avvio a Bologna (22-24 aprile). Con l’Infn sono coinvolte ventidue istituzioni scientifiche di primo piano di undici paesi, oltre a quattro grandi aziende del comparto delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione: l’italiana Santer Reply, la tedesca T-Systems, la multinazionale Atos e la spagnola Indra. Indigo rientra in Horizon 2020, il Programma quadro europeo per la ricerca e l’innovazione, che ha messo a disposizione un finanziamento di undici milioni di euro in trenta mesi, ... continua

CulturaItalia, al via la nuova campagna di adesioni

CulturaItalia, al via la nuova campagna di adesioni

Il portale, principale fornitore italiano di Europeana, invita musei, archivi, biblioteche e altri enti culturali pubblici e privati a rendere disponibili i loro contenuti organizzati in banche dati e a contribuire alla crescita di una rete collaborativa
Franco Niccolucci: “Ariadne, un super Google dell’archeologia, ma più intelligente”

Franco Niccolucci: “Ariadne, un super Google dell’archeologia, ma più intelligente”

Il coordinatore scientifico illustra il progetto europeo per mettere in rete gli archivi archeologici: non solo un motore di ricerca, ma un ambiente virtuale per i ricercatori, per condividere le informazioni e creare nuova conoscenza   
Beni culturali, una panoramica sulle infrastrutture di ricerca

Beni culturali, una panoramica sulle infrastrutture di ricerca

A Roma una conferenza internazionale dedicata allo sviluppo di comunità virtuali di ricercatori e piattaforme per l’integrazione dei dati: una prospettiva che coinvolge anche le scienze umane, a partire dall’archeologia, col progetto Ariadne
Patrimonio digitale, le buone pratiche per la cultura e il turismo

Patrimonio digitale, le buone pratiche per la cultura e il turismo

Una conferenza internazionale a Roma fa il punto sulle opportunità di sviluppo di progetti e servizi offerte dalla digitalizzazione. A confronto esperienze italiane e straniere: dalle domus romane di Palazzo Valentini alle tombe etrusche di Cerveteri, dallo Smithsonian di Washington al Rijksmuseum di Amsterdam

 
“All Our Yesterdays”, un secolo di fotografia dagli album di famiglia

“All Our Yesterdays”, un secolo di fotografia dagli album di famiglia

A Pisa una mostra legata al progetto europeo EuropeanaPhotography: sono esposte testimonianze di vita quotidiana dal 1839 al 1939 e i cittadini possono contribuire facendo digitalizzare le loro immagini d’epoca
Grande Guerra, Franco Marini: “Fare memoria in un’ottica europea”

Grande Guerra, Franco Marini: “Fare memoria in un’ottica europea”

Il presidente del Comitato per gli anniversari, intervenuto a Roma alla conferenza sulle raccolte digitali sul primo conflitto mondiale, ha annunciato le iniziative per il centenario. Dal progetto “14-18”, coordinato dall’Iccu e collegato a Europeana Collections, 250 mila contenuti 
Grande Guerra, conferenza sulle raccolte nazionali ed europee

Grande Guerra, conferenza sulle raccolte nazionali ed europee

Alla Biblioteca Nazionale di Roma il 27 marzo giornata di presentazione dei progetti digitali sul primo conflitto mondiale “Europeana Collections” e “14–18”
Digital Cultural Heritage, sondaggio sulle infrastrutture di rete

Digital Cultural Heritage, sondaggio sulle infrastrutture di rete

Nell’ambito del progetto europeo è online un’indagine volta a raccogliere informazioni sulle procedure di autenticazione e autorizzazione
Corso sulla digitalizzazione dei beni librari

Corso sulla digitalizzazione dei beni librari

Incontri formativi organizzati dalla Provincia di Roma in collaborazione con ICCU e Digilab-Università di Roma La Sapienza
Workshop a Roma per l’integrazione dei contenuti culturali digitali in Europeana e altri portali nazionali

Workshop a Roma per l’integrazione dei contenuti culturali digitali in Europeana e altri portali nazionali

AthenaPlus workshop: Innovative tools and pilots for access to digital cultural heritage in the framework of Europeana and national systems
Conferenza Internazionale ‘The Linked TEI: Text Encoding in the Web’

Conferenza Internazionale ‘The Linked TEI: Text Encoding in the Web’

TEI Conference and Members Meeting 2013: Roma, 2-5 Ottobre 2013
Ultimi giorni per sottoscrivere la petizione online a sostegno di Europeana

Ultimi giorni per sottoscrivere la petizione online a sostegno di Europeana

Entro il 12 luglio 2013 è possibile firmare la petizione online per dare sostegno a Europeana affinché venga garantito il servizio nei prossimi anni. L’appello è rivolto ai membri del Consiglio, della Commissione e del Parlamento europeo affinché sia finanziata Europeana, l'infrastruttura digitale in Europa, un fiore all'occhiello dell'Unione europea e leader mondiale nel suo settore, attraverso le Telecom Guidelines del Connecting Europe Facility (CEF) che stabilisce il bilancio per il piano europeo per lo sviluppo delle infrastrutture e delle reti digitali per il 2014-2020.
CNR, a Roma un convegno sulla fruizione innovativa del patrimonio culturale

CNR, a Roma un convegno sulla fruizione innovativa del patrimonio culturale

L’evento a Roma, il 13 giugno su ‘Cultural Heritages and Societal Challenges. SSH Data and Digital Libraries’. Al centro del dibattito la comunicazione tra i saperi, ideare, in anticipo sui tempi, le condizioni per trasmettere l’immensa quantità di informazioni oggi a disposizione, favorire il passaggio dai big data a nuove forme di comunicazione dei dati.
Europeana 1914-1918, successo del collection day a Roma

Europeana 1914-1918, successo del collection day a Roma

Tanti i cittadini che hanno partecipato alla giornata di raccolta di testimonianze e cimeli per il progetto europeo raccontando storie di famiglia e mostrando lettere dal fronte, fotografie e medaglie. L'Italia contribuirà con 240 mila oggetti digitali
È online la Digital Public Library of America

È online la Digital Public Library of America

In rete il progetto statunitense che, come Europeana, aggrega e rende fruibili milioni di contenuti digitali di biblioteche, archivi e musei
Europeana 1914-1918, a Roma doppio appuntamento tra storia e memoria digitale

Europeana 1914-1918, a Roma doppio appuntamento tra storia e memoria digitale

Il 15 maggio alla Biblioteca Nazionale una giornata di formazione sulle fonti storiche della Grande Guerra e di raccolta di testimonianze e cimeli per l’archivio online europeo 
Partage Plus, l’Art Nouveau in rete

Partage Plus, l’Art Nouveau in rete

Il progetto europeo punta a digitalizzare 75 mila oggetti d’arte del periodo per renderli fruibili su Europeana. Al lavoro 23 partner di 17 paesi; l’Italia è presente con l’Iccu  
"Memoria/Futuro", viaggio nelle tecnologie per il patrimonio culturale

"Memoria/Futuro", viaggio nelle tecnologie per il patrimonio culturale

A L’Aquila la prima tappa di una mostra itinerante dedicata alla ricerca applicata all’arte e alla cultura: un percorso multimediale per conoscere i progetti più innovativi per la tutela e la fruizione dei nostri tesori 
L’italiano rischia di scomparire dal web

L’italiano rischia di scomparire dal web

Uno studio rivela che la nostra lingua, come molte altre europee, è esposta al pericolo di sottorappresentazione. La presenza digitale, secondo i ricercatori, è fondamentale sia per lo sviluppo tecnologico che per la vitalità culturale
Europeana Photography, un secolo di storia nelle immagini d’epoca

Europeana Photography, un secolo di storia nelle immagini d’epoca

Un nuovo progetto contribuirà ad arricchire la biblioteca digitale europea con 500 mila contenuti fotografici di qualità, con particolare riferimento al periodo 1839-1939. L’Italia, con Alinari e l’Iccu, è fra i tredici paesi partner dell’iniziativa 
Christophe Dessaux: "Collections, uno sportello unico per il patrimonio culturale francese"

Christophe Dessaux: "Collections, uno sportello unico per il patrimonio culturale francese"

L'esperto del Ministero della Cultura della Francia illustra il funzionamento del motore di ricerca semantico di Culture.fr, come CulturaItalia aggregatore nazionale per Europeana. L'obiettivo è permettere agli utenti di interrogare contemporaneamente basi di dati di diverso tipo
Oreste Signore: "Anche il web semantico in campo per i Linked Open Data"

Oreste Signore: "Anche il web semantico in campo per i Linked Open Data"

Per il responsabile dell’Ufficio Italiano W3C  ci sarà “maggiore trasparenza nella gestione delle risorse pubbliche e nelle azioni di governo grazie ai nuovi sviluppi del web, in grado di aggregare dati prodotti dalle P.A.”. Poi avverte: "Il web è maturo, ma attenzione alla frammentazione data dalla proliferazione delle applicazioni 2.0; inoltre, c’è il rischio di trascurare gli aspetti legati alla accessibilità”
CulturaItalia, ecco le novità

CulturaItalia, ecco le novità

Restyling grafico, più tecnologia e più contenuti  per il portale della cultura digitale italiana al via con la nuova versione. E a breve il debutto di MuseiD-Italia, la digital library  dedicata alle strutture museali italiane
Biblioteche digitali, l’Italia nel progetto Arrow

Biblioteche digitali, l’Italia nel progetto Arrow

L’iniziativa europea riguarda la gestione delle informazioni sui diritti d’autore mediante una piattaforma tecnologica comune. Del gruppo di lavoro italiano fanno parte l’Iccu e l’Aie
Patrimonio culturale digitale, workshop sull’accesso aperto

Patrimonio culturale digitale, workshop sull’accesso aperto

A Roma il 4 marzo un seminario organizzato dall’Iccu sugli “open data”: aspetti tecnici, esempi di attuazione e strategie di condivisione nel quadro del programma europeo Horizon 2020
Infrastrutture digitali, dai beni culturali enormi moli di dati per la ricerca

Infrastrutture digitali, dai beni culturali enormi moli di dati per la ricerca

Sempre più le scienze umane puntano sull’integrazione delle risorse per condividere le informazioni e creare nuova conoscenza: in un convegno il punto sulle visioni politiche nazionali ed europee, lo stato dell’arte e le prospettive   
Dagli Etruschi a Vermeer, le nuove frontiere dei contenuti digitali

Dagli Etruschi a Vermeer, le nuove frontiere dei contenuti digitali

Gli esperti di digitalizzazione del patrimonio culturale si confrontano in una conferenza internazionale a Roma sulle applicazioni per l’istruzione, il turismo e il tempo libero: teche parlanti, stampa 3D e atelier multimediali stanno trasformando i musei  
Una Roadmap per la conservazione del patrimonio culturale digitale

Una Roadmap per la conservazione del patrimonio culturale digitale

A Roma il 22 settembre la conferenza finale del progetto europeo DCH-RP – Digital Cultural Heritage Roadmap for Preservation: in due sessioni un bilancio dei risultati e i prossimi obiettivi
Quando il digitale ricrea l’opera d’arte

Quando il digitale ricrea l’opera d’arte

Con le nuove tecnologie di riproduzione cambia il concetto di copia, come dimostrano alcuni sofisticati facsimili che, oltre a fornire elementi di analisi agli studiosi, restituiscono al pubblico, con inedite modalità di fruizione, capolavori lontani, dispersi in varie collezioni o in precarie condizioni di conservazione
Il Museo Bagatti Valsecchi nel Google Art Project

Il Museo Bagatti Valsecchi nel Google Art Project

Anche il Museo Bagatti Valsecchi di Milano ha aderito al Google Art Project, unendosi ad altre importanti realtà museali italiane, dalla Galleria degli Uffizi di Firenze ai Musei Capitolini di Roma, entrate a far parte del progetto di cultura digitale lanciato dal motore di ricerca statunitense. La casa-museo milanese è presente con una galleria di oltre cinquanta immagini ad alta risoluzione, con relative schede. Straordinarie opere sono a disposizione degli utenti, che grazie al potente zoom potranno ammirarle in ogni dettaglio.
Mappa dei contenuti, in un portale l'offerta digitale legale

Mappa dei contenuti, in un portale l'offerta digitale legale

È online il primo portale italiano interamente dedicato all’offerta digitale legale: mappadeicontenuti.it, un'iniziativa di Confindustria Cultura Italia. Sul sito si possono trovare film, musica, videogiochi, e-book, programmi tv e prodotti editoriali specializzati per ogni tipo di supporto e fruizione. Una serie di menù intuitivi consente agli utenti di scegliere in modo semplice consultando un elenco costantemente aggiornato.  
Presentazione della mostra virtuale online "Società, sindacato, politica: Roma, l'Italia, l'Europa all'alba del Novecento (1900-1910)"

Presentazione della mostra virtuale online "Società, sindacato, politica: Roma, l'Italia, l'Europa all'alba del Novecento (1900-1910)"

Il 26 settembre 2013, alle ore 16:30 la Biblioteca universitaria Alessandrina (P.le Aldo Moro 5, Roma) presenta "Società, sindacato, politica: Roma, l'Italia, l'Europa all'alba del Novecento (1900-1910) MOstra VIrtuale Online"
 
La mostra è il primo risultato della sperimentazione nell’ambito del progetto Movio (Mostre VIrtuali Online).
 
Il progetto, coordinato dall’Istituto Centrale per il Catalogo Unico e cofinanziato dalla Fondazione Telecom Italia, grazie alla rete e alla tecnologia digitale, valorizza e tutela un prezioso segmento del patrimonio dei periodici illustrati posseduto dalla Biblioteca.
 
L’Archivio, inoltre, è stato pensato come un work in progress, come acquisizione progressiva d’immagini e di materiale da immettere in rete, primo nucleo d’un network di far dialogare fra loro biblioteche e soggetti pubblici e privati.
Europeana vince il premio EMA 2013

Europeana vince il premio EMA 2013

L’European Museum Academy ha consegnato il 19 settembre 2013 nella Sala del Consiglio della Provincia di Bologna alla direttrice di Europeana Foundation, Jill Cousins, il prestigioso premio EMA.
 
L'European Museum Academy ha deciso quest'anno di rendere onore all'impulso offerto da Europeana a tutto il panorama culturale europeo, in un ambito – quello della comunicazione digitale – assolutamente centrale per il presente e il futuro del patrimonio culturale. Il Premio intende richiamare l'attenzione di tutte le istituzioni europee, culturali ma anche politiche, sull'opportunità di sostenere un progetto giovane ma con una storia già ricca e significativa alle spalle e davanti un orizzonte ricchissimo di potenzialità e possibili sviluppi.
 
In particolare, nel documento che esplicita le motivazioni dell'attribuzione del Premio viene sottolineata la capacità mostrata da Europeana di essere sempre all'altezza delle nuove sfide poste da un contesto in veloce trasformazione, sperimentando forme innovative di diffusione dei contenuti culturali, quali i progetti Europeana Fashion e Europeana Creative. Per quanto riguarda lo specifico apporto di Europeana al mondo dei musei, l'accento viene posto sulla visibilità e sull'accessibilità assicurate a un vasto insieme di collezioni e reperti, riconoscendo che l'esperienza di Europeana ha permesso di meglio comprendere e arricchire l'idea stessa di “museo virtuale” - una dimensione sempre più ineludibile in ogni museo contemporaneo.
 
EMA è un network di musei europei costituita in occasione del decimo anniversario dalla scomparsa di Kenneth Hudson (1916-1999), tra i fondatori dell’archeologia industriale, ispiratore della nozione di eco-museo e figura di spicco nel mondo museale contemporaneo. EMA sottolinea il ruolo del museo moderno come luogo di incontro decisivo per lo sviluppo del dibattito scientifico, la creatività, la coesione sociale e il dialogo culturale.
Il CNR organizza a Roma un seminario sulle politiche per l'informazione scientifica

Il CNR organizza a Roma un seminario sulle politiche per l'informazione scientifica

Seminario internazionale “Scientific Information Policies in the Digital Age: Enabling Factors and Barriers to Knowledge Sharing and Transfer’
Disponibili da oggi i Linked Open Data relativi all’Anagrafe delle Biblioteche Italiane

Disponibili da oggi i Linked Open Data relativi all’Anagrafe delle Biblioteche Italiane

L’ICCU, l’Istituto Centrale per il Catalogo Unico ha pubblicato come dati aperti le informazioni dell’Anagrafe delle Biblioteche Italiane
Europeana lancia la campagna #AllezCulture

Europeana lancia la campagna #AllezCulture

Partecipa alle iniziative per sostenere Europeana e sottoscrivi la petizione online
Dai siti Unesco a Internet Culturale, online gli open data del Mibac

Dai siti Unesco a Internet Culturale, online gli open data del Mibac

Il Ministero rende disponibili, nel rispetto delle ultime norme sulla trasparenza, migliaia di dati aperti, che possono essere non solo consultati ma riutilizzati e ridistribuiti con la sola limitazione dell’attribuzione di paternità. Il tema, di grande attualità, sarà al centro anche della prossima edizione del Forum PA
Europeana 1914-1918, la Grande Guerra raccontata dalla gente comune

Europeana 1914-1918, la Grande Guerra raccontata dalla gente comune

Cresce il progetto della biblioteca digitale europea dedicato al primo conflitto mondiale. I cittadini hanno la possibilità di condividere online cimeli e testimonianze. L'Italia partecipa con diverse iniziative, tra le quali una giornata di raccolta a Roma il 15 maggio 
Medaglie, lettere e vecchie foto: salviamo online i cimeli della Grande Guerra

Medaglie, lettere e vecchie foto: salviamo online i cimeli della Grande Guerra

Il Mibac partecipa al progetto Europeana 1914-1918 e invita il pubblico alla Biblioteca Nazionale di Roma il 15 maggio per la digitalizzazione di testimonianze e oggetti del primo conflitto mondiale 
Open Data Day, l'intervento di Rossella Caffo

Open Data Day, l'intervento di Rossella Caffo

Anche l'Italia ha partecipato sabato scorso, 23 febbraio, con una serie di appuntamenti distribuiti su tutto il territorio, alla giornata internazionale dedicata ai dati aperti, giunta alla terza edizione. L'evento cardine si è svolto a Roma, all'Archivio Centrale dello Stato. In un convegno organizzato dall'Associazione Stati Generali dell'Innovazione e da Regesta.exe, con il patrocinio di Formez, Forum PA e Istat, sono stati presentati i risultati delle attività finora svolte dai vari gruppi di lavoro nati a sostegno delle iniziative dell'Agenzia per l’Italia Digitale. Tra i relatori anche Rossella Caffo, direttore dell'Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e responsabile di CulturaItalia. 
Ariadne, online gli archivi europei di archeologia

Ariadne, online gli archivi europei di archeologia

Il progetto quadriennale dell’Ue viene presentato a Roma il 7 febbraio. Il Mibac è coinvolto nella realizzazione della piattaforma come fornitore di dati e coordinatore di numerosi programmi nel settore delle biblioteche digitali
Nasce MuseiD-Italia, in rete la teca digitale dei luoghi della cultura

Nasce MuseiD-Italia, in rete la teca digitale dei luoghi della cultura

Online il progetto del Mibac, integrato con CulturaItalia, dedicato ai musei del Paese. Un’anagrafe completa, con la possibilità di ricercare e ammirare tesori dell’arte appartenenti a diverse collezioni. Il 14 dicembre la presentazione a Roma
Europeana punta sugli open data, stop a restrizioni per 20 milioni di contenuti digitali

Europeana punta sugli open data, stop a restrizioni per 20 milioni di contenuti digitali

La biblioteca digitale europea ha messo a disposizione un corposo dataset utilizzabile liberamente per scopi creativi, educativi e commerciali: privati e aziende potranno attingere a queste risorse per creare applicazioni per tablet e smartphone, giochi, siti web, servizi
Carlo Meghini: “Cnr al lavoro sul Cloud Computing per Europeana”

Carlo Meghini: “Cnr al lavoro sul Cloud Computing per Europeana”

L’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione, racconta il ricercatore, è coinvolto dal 2007 nelle iniziative per la realizzazione della biblioteca digitale europea. La struttura del Consiglio Nazionale delle Ricerche ha integrato le sue competenze di information system con quelle bibliotecarie e archivistiche della comunità impegnata nella costruzione del portale 
Jill Cousins: "Da CulturaItalia e dagli altri aggregatori nazionali un grande contributo per il successo di Europeana"

Jill Cousins: "Da CulturaItalia e dagli altri aggregatori nazionali un grande contributo per il successo di Europeana"

La responsabile della collezione online di risorse digitali provenienti da musei, archivi e biblioteche d’Europa illustra le caratteristiche del portale e il ruolo dei progetti nazionali collegati. Spiega perché il settore culturale è a un punto di svolta e parla di alcune iniziative specifiche, come il sito web dedicato alla Grande Guerra
Judaica Europeana, tre milioni di dati sulla cultura ebraica

Judaica Europeana, tre milioni di dati sulla cultura ebraica

 Sono stati presentati a Roma i risultati del progetto lanciato nel 2010 per integrare nella biblioteca digitale europea documenti, audio, video e immagini sulla storia degli ebrei nel Vecchio Continente.  Il progetto ha coinvolto decine di istituzioni tra le quali, in Italia, l'Archivio di Stato di Venezia e la Biblioteca Palatina di Parma
Linked Open Data, l'interoperabilità spiegata da Europeana

Linked Open Data, l'interoperabilità spiegata da Europeana

Che cosa sono i Linked Open Data e perché il loro sviluppo è utile sia per i fruitori che per i fornitori di dati? Lo illustra un'animazione di Europeana, la biblioteca digitale europea. Il principio di fondo è che il valore dei dati aumenta quando è possibile incrociare set diversi. Nei cosiddetti Linked Data, i collegamenti tra le entità descritte nei dataset sono espliciti. Ciò è possibile grazie all'impiego di un "data model" chiamato Resource Description Framework (Rdf).