Condividi
  • Facebook
  • Twitter
Torino, Salone del Libro 2012

Il Salone di Torino resiste alla crisi, aumentano i visitatori

15/5/2012

Nonostante la difficile congiuntura, la venticinquesima edizione ha registrato un incremento dei biglietti del 4,1 per cento; oltre 317 mile persone al Lingotto; buone le vendite di libri negli stand

Il Salone Internazionale del Libro di Torino, che si è chiuso ieri, non è stato il Salone della crisi. Rispetto all’anno scorso si è registrato un aumento dei biglietti del 4,1 per cento, del 149,68 per cento per gli ingressi delle scuole; i visitatori sono stati circa 317 mila.

Buoni i risultati di vendita: sia Mondadori che Einaudi hanno registrato un +12 per cento rispetto al 2011; +15 per cento per Newton Compton Editori; +10 per Feltrinelli, Rcs e Iperborea; + 50 per Minimum Fax;  +35 per Fandango; +20 per Emons Audiolibri. Dati in linea con l'anno scorso per Sellerio, Voland Edizioni, Edt, Graphot, Logos. In flessione Edizioni Nottetempo e Pendragon.

I piccoli editori, da sempre una delle ricchezze del Salone, soffrono di più la congiuntura economica. Per loro è allo studio per il 2013 una nuova formula con un’area omogenea che riduca il più possibile la dispersione; il Salone, inoltre, sollecita il coinvolgimento diretto delle
... continua

Speciali

[Due milioni di libri nella nuvola di Google]

Due milioni di libri nella nuvola di Google

Accessibile anche in Italia la piattaforma Play; alcune migliaia i titoli digitali nella nostra lingua grazie alla partecipazione di decine di editori; ottanta i dispositivi compatibili

[ClubDante, il social network delle culture narrative]

ClubDante, il social network delle culture narrative

Un nuovo spazio in rete fa incontrare scrittori e lettori. Il progetto ha conquistato l’adesione di numerosi autori italiani, spagnoli e latinoamericani e punta a svilupparsi anche in altre lingue

[Il crollo del libro, -12 per cento dall’inizio dell'anno]

Il crollo del libro, -12 per cento dall’inizio dell'anno

Presentata al Salone di Torino l’indagine NielsenBookScan: il mercato editoriale ha chiuso in negativo il 2011 e iniziato peggio il 2012

Schede collegate

torna all'inizio del contenuto