Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Oggetto fisico

Categoria:

Grotte

È una grotta artificiale, lunga m 65, larga da 5 a 11, alta 23, che va restringendosi man mano in alto, quasi ad arco acuto. Il nome, dovuto alla forma che ricorda il condotto uditivo, le fu dato (sembra) da Caravaggio nel 1608, e dal nome derivò la leggenda che Dionisio adibisse la grotta a carcere per poter ascoltare dall'alto quanto i prigionieri dicevano anche a bassissima voce. La grotta infatti è celebre per la sua straordinaria proprietà acustica, capace di ampliare qualunque suono, consentendone il chiaro ascolto in prossimità del suo ingresso.

Ambito geografico:

Parco archeologico della Neàpoli, via Paradiso - Siracusa (SR)



Documenti simili

Immagine

Sommer, Giorgio, Siracusa Orechio di Dionisio (iscrizione)

Istituto Nazionale per la Grafica
oai:ing.beniculturali.it:F/1200368297

Immagine

Orecchio di Dionisio

Archivio Scala Group
oai:scalarchives.com:0060434

Immagine

Orecchio di Dionisio

Archivio Scala Group
oai:scalarchives.com:0060438

torna all'inizio del contenuto