Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Luoghi della cultura; Ente/Istituzione

Categoria:

Musei archeologici

La collezione archeologica di Gorizia comprende reperti archeologici provenienti da diverse campagne di scavo condotte nel Goriziano fra la seconda metà dell'Ottocento e gli anni Settanta del Novecento.
Documenta l'evoluzione culturale del territorio dell'attuale provincia di Gorizia e della Valle dell'Isonzo e del Vipacco, dalla fine del Paleolitico all'età medioevale e rinascimentale.
La prima sala espone manufatti litici risalenti tra la fine del Paleolitico e la fine del Neolitico (450.000 - 3.000/2.500 a.C.).
La seconda sala ospita i reperti della Protostoria (2.500 - 2.000 a.C.), segnata dall'introduzione del metallo (rame e bronzo) e dell'età del Ferro (I millennio a.C.).
Nella terza sala si trovano i manufatti dell'età romana (attrezzi e utensili in ferro legati alla pesca, all'agricoltura, alla lavorazione del legno e del vetro, all'edilizia) e dell'Alto Medioevo (armi in ferro). Tra i manufatti più pregevoli spicca la crocetta longobarda in lamina d'oro databile alla fine del VI sec.


immagine

È riferito da:

consulta la scheda dell'Anagrafe Luoghi della Cultura [Error: "connect timed out"]

Fonte dati

Anagrafe Luoghi della Cultura

Identificatore: mus_11221

Diritti

Detentore dei diritti: Provincia

Informazioni

Borgo Castello, 13 - 34170, Gorizia (Gorizia), Friuli-Venezia Giulia - Italia

Contatti: email: musei@provincia.gorizia.it - tel: 0481533926 - fax: 0481534878

Prenotazione: Nessuna



Documenti simili

Immagine

collezione archeologica


oai:culturaitalia.it:museiditalia-coll_280

Immagine

Collezione archeologica


oai:culturaitalia.it:museiditalia-coll_283

Immagine

Collezione archeologica


oai:culturaitalia.it:museiditalia-coll_284

torna all'inizio del contenuto