Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Luoghi della cultura; Ente/Istituzione

Categoria:

Musei d'arte; Musei della scienza e della tecnica

Responsabile:

Responsabile: OPIFICIO DELLE PIETRE DURE

Aperto alla fine dell'Ottocento e riallestito nel 1995, il museo illustra la produzione e la storia della manifattura di corte specializzata nei lavori in pietre dure (lapislazzuli, calcedoni, agate, diaspri, ecc.), che fu istituita nel 1588 da Ferdinando I dei Medici.

L'Opificio, inizialmente collocato presso gli Uffizi, fu trasferito nella sede attuale nel 1796 e oggi si è trasformato in laboratorio di restauro.

Il museo conserva bellissimi arredi (stipi, tavoli, pannelli per la Cappella dei Principi di San Lorenzo) decorati a commesso, cioè con pietre tagliate e accostate in modo da formare con i loro colori naturali delle composizioni pittoriche, o con i generi affini della pittura su pietra e della scagliola.

L'allestimento del laboratorio presenta i campioni dei materiali, i banchi e gli strumenti da lavoro.

Informazioni:

orario: Lunedì-Sabato 8.15-14.00 - chiusura settimanale: Domenica e festivi
biglietteria: costo dei biglietti: 4,00 € - riduzioni: 2,00 € - orario: Lunedì-Sabato 8.15-13.30

Contatti:

responsabile: Clarice Innocenti - email: opd@beniculturali.it - tel: +39 055 26511
prenotazione: Nessuna

Servizi:

Sala per la didattica; Bookshop; Guide e cataloghi

Ambito geografico:

via degli Alfani, 78 - 50121, Firenze (Firenze), Toscana - Italia



Documenti simili

Immagine

Museo dell'Opificio delle Pietre dure, Firenze

Touring Club Italiano
oai:touringclub.com:44658

Immagine

Biblioteca dell'Opificio delle pietre dure

ICCU Anagrafe delle biblioteche italiane
oai:anagrafe.iccu.sbn.it:IT-FI0427

Immagine

Museo dell'Opificio delle Pietre Dure

MuseiD-Italia
oai:culturaitalia.it:museiditalia-coll_550

torna all'inizio del contenuto